menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus Latina, sospetto positivo rifiuta il tampone e si barrica in casa

Alla fine l’uomo, che ha la compagna in ospedale perché positiva al Covid-19, è stato convinto dai carabinieri a lasciare casa ed è stato portato in ospedale

Un uomo, sospetto positivo al Coronavirus, si è barricato in casa rifiutandosi di andare in ospedale per fare il tampone: sono stati momenti di tensione quelli vissuti nella serata di ieri, giovedì 9 aprile a Latina. L’uomo, da quanto si apprende, ha la compagna ricoverata in ospedale perché positiva al Covid-19 e avrebbe più volte violato la quarantena.

La situazione è esplosa nella serata di ieri quando si è rifiutato di sottoporsi al tampone barricandosi in casa. Sul posto sono giunti i carabinieri con il supporto della polizia, oltre ai sanitari del 118. L'allarme è scattato intorno alle 21 quando alla centrale dei carabinieri è arrivata una richiesta di intervento per un accertamento sanitario obbligatorio per un caso di sospetta infezione da coronavirus. Giunti sul posto i militari, indossati tutti i dispositivi necessari per la protezione individuale, hanno avviato un'opera di persuasione per evitare di dover ricorrere all'uso della forza.

Dopo circa 20 minuti l'opera di persuasione ha sortito l'effetto desiderato e l'uomo si è convinto ad uscire da solo dall’abitazione e con un’ambulanza biocontenitiva è stato trasportato all’ospedale Santa Maria Goretti.

Apprezzamento e ringraziamento per l'intervento dei carabinieri sono stati espressi dai residenti della zona.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento