menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, positivo un uomo di Cisterna: dall’ospedale di Velletri portato allo Spallanzani

A darne conferma l’Assessorato alla Sanità della Regione Lazio; l’indagine epidemiologica in corso per l’individuazione dei contatti stretti ha evidenziato un link lombardo

Nuovo caso di Coronavirus nel territorio pontino. Un uomo di 44 anni che vive a Cisterna è risultato positivo al tampone effettuato presso l’ospedale di Velletri e poi trasferito allo Spallanzani di Roma. 

Si tratta del quarto caso confermato nella provincia di Latina dopo quelli dell’uomo di Borgo Podgora trasferito presso l’istituto nazionale per le malattie infettive della Capitale dal Santa Maria Goretti la sera di martedì 3 marzo, l’anziano 81enne di Fondi e la donna di Cremona trasportata dall’ospedale di Formia dove si era recata dopo aver accusato i primi sintomi mentre si trovava in visita ai parenti a Minturno. 

Coronavirus: nuovo caso al Goretti di Latina

A darne conferma di questo nuovo caso, attraverso una nota, è stato l’Assessorato alla Sanità e l’Integrazione sociosanitaria della Regione Lazio. “Un paziente di Cisterna di Latina impiegato nel settore agricolo - viene spiegato nella nota - è giunto al pronto soccorso di Velletri già con i dispositivi di protezione individuale, analogamente al personale del pronto soccorso e del 118. Dopo aver effettuato il tampone, che è risultato positivo, è stato trasferito in sicurezza all’Istituto Spallanzani. Il paziente è stato sempre tenuto in isolamento e si è proceduto alla sanificazione delle aree interessate”. 

L’indagine epidemiologica in corso per l’individuazione dei contatti stretti, proseguono dall’Assessorato alla Sanità, ha evidenziato un link lombardo. “Vi è un costante aggiornamento con il sindaco e con le Asl Roma 6 e Asl di Latina e al momento la situazione non desta preoccupazione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento