Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Cori

Da Cori vìola la zona rossa per andare al mare sul litorale romano, scoperto e multato

Protagonista un uomo che partito dal piccolo centro lepino si è recato al mare a Capocotta incappando al rientro nei controlli della polizia ad Anzio

Partito da Cori per andare al mare sul litorale romano, violando la zona rossa, è stato scoperto e multato.

Protagonista un uomo del centro lepino incappato in uno dei controlli che in occasione delle festività pasquali sono stati effettuati dagli agenti del Commissariato di Anzio-Nettuno. I poliziotti sono scesi in campo anche con la collaborazione degli uomini del Reparto Mobile, della Sezione Operativa della Questura di Rom, della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto e delle Polizie Locali di Anzio, Nettuno ed Ardea effettuando sul litorale servizi mirati a garantire il rispetto della normativa attualmente vigente volta al contrasto della diffusione del coronavirus.

Durante i servizi sono state controllate 1.142 persone e sanzionate 13. Tra queste proprio l’uomo di Cori che partito dal centro lepino si era recato al mare a Capocotta, sul litorale romano compresa tra Castel Porziano e Torvaianica, per prendere il sole. Il pontino stava facendo rientro a casa passando per Anzio quando è stato controllato e poi sanzionato.

L’attività della polizia è stata estesa poi anche all'entrata della città, all'altezza della Divina Provvidenza e del Santuario a Nettuno, sulla Nettunense, sull'Ardeatina e in via del Faro e infine posti di controllo nei pressi delle stazioni ferroviarie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Cori vìola la zona rossa per andare al mare sul litorale romano, scoperto e multato

LatinaToday è in caricamento