Coronavirus, disposizioni non rispettate: raffica di denunce dei carabinieri in provincia

Nei guai un commerciante che ha tenuto il bar aperto ad Itri; deferiti anche giovani a San Felice Circeo e Sonnino, sorpresi in giro senza un giustificato motivo

Proseguono senza sosta i controlli da parte delle forze dell’ordine in tutto il territorio provinciale finalizzati al rispetto delle prescrizioni contenute nei decreti del Governo in materia di “contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19”. 

Raffica di denunce nel corso degli ultimi servizi dei carabinieri del comando provinciale di Latina, coordinati dal colonnello Gabriele Vitagliano. 

Ad Itri i militari della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un commerciante titolare di un bar che non ha rispettato la misura della chiusura del proprio esercizio e un 30enne che intercettato e controllato sull’Appia non ha fornito elementi giustificativi della sua presenza sul posto. 

Controlli a Fondi: 7 denunce

Due denunce anche a San Felice Circeo per altrettanti giovani che sono stati sorpresi dai carabinieri più volte nei pressi di un’attività commerciale, “in violazione alle prescrizioni relative allo spostamento delle persone fisiche sul territorio nazionale”. Due giovani deferiti anche a Sonnino: anche loro sono stati fermati lungo la strada provinciale Sonninese senza dare un giustificato motivo del loro spostamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, Lazio a rischio zona arancione: cosa cambia per la provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento