A Cori i migranti sono negativi: saranno trasferiti in altri centri. Un contagio di un turista tornato dalla Grecia

L'aggiornamento della situazione comunicato dal sindaco Mauro De Lillis. Nel Cas restano 17 persone tra cui 11 minorenni, anche loro saranno collocati altrove

I migranti che erano stati ospitati nel Cas della Madonna del soccorso di Cori per osservare la quarantena sono stati sottoposti di nuovo ai tamponi e sono risultati tutti negativi. A comunicarlo è il sindaco di Cori Mauro De Lillis, annunciando che sono iniziate le operazioni di ricollocamento in altre strutture del territorio nazionale idonee all'accoglienza di minori non accompagnati. 

"Attualmente - spiega il primo cittadino - sono presenti presso la struttura 17 persone di cui 11 minori e un nucleo familiare composto da sei persone, anch'essi nei prossimi giorni veranno collocati in altre sedi". Il gruppo di 55 migranti sbarcati a Lampedusa era arrivato a Latina il 30 luglio scorso. I primi 12 erano risultati positivi al tampone al loro arrivo, un altro nei giorni successivi. La Prefettura aveva così stabilito di collocare i contagiati all'interno di una struttura allestita all'ex Rossi sud di Latina e di trasferire i restanti, che avevano l'ohhligo di osservare la quarantena, nel centro di accoglienza di Cori, che risultava appunto il più idoneo anche ad ospitare donne e minori. Nei giorni successivi però 18 di loro si erano allontanati dalla struttura, 13 dei quali trovati e riportati indietro dalle forze dell'ordine e cinque attualmente ancora irreperibili. 

Aggiornamenti: espulsi 11 migranti (qui la notizia)

Il sindaco De Lillis spiega poi che il nuovo contagio registrato nel paese e riportato nel bollettino Asl di oggi, 21 agosto, è relativo a una persona rientrata da una vacanza in Grecia, che ora si trova in isolamento domiciliare. "Per me è doveroso invitare tutti voi alla massima prudenza e al rispetto di tutte le misure che già conosciamo - ha commentato - non ultimo quella di indossare la mascherina nelle ore 18 - 6 e nei luoghi, pubblici e privati, con rischio di assembramento". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento