Pazienti covid dalla Campania al Dono Svizzero di Formia, il sindaco Villa: "Non esistono confini"

Il primo cittadino ricorda l'articolo 32 della Costituzione e il diritto alla salute di tutti e aggiunge: "I problemi da discutere con la direzione sanitaria sono ben altri"

Cittadini dalla Campania che vengono a curarsi nel basso Lazio, all'ospedale Dono Svizzero di Formia e anche al Goretti di Latina. Il caso era scoppiato nei giorni scorsi ed è un fenomeno che non si è mai fermato. Ora interviene anche il sindaco di Formia Paola Villa che ricorda l'articolo 32 della Costituzione italiana, che riguarda il diritto alla salute e il rispetto della persona umana. 

"Senza indugio e resistenza - spiega il primo cittadino - desidero che sia chiara a tutti noi che non esistono e non devono esistere confini locali o regionali  rispetto alla persona e alla salute. Affermo con veemenza e chiarezza che il personale tutto dell’ospedale Dono Svizzero interpreta l’articolo 32 della nostra Costituzione sia nel senso di diritto sia nel senso di dovere perché da sempre hanno dato prova e danno continua attestazione di professionalità e competenza, di spirito di servizio, abnegazione e sacrificio".

"Oggi - precisa ancora il sindaco Villa - nel nostro ospedale i problemi sono ben altri che discutere della provenienza di pazienti e malati. Nel nostro ospedale la direzione sanitaria deve porre attenzione e cura sui percorsi covid e tenerli ben delineati e distinti dai non covid; oggi la direzione sanitaria deve essere funzionale nel porre il pronto soccorso in grado di rispondere a tutti i pazienti e a dare ausilio in assoluta tranquillità e rispetto dei protocolli. Oggi e da oggi sempre la direzione sanitaria deve avere cura, attenzione, diritto e dovere, e dare risposte chiare e coerenti. Il territorio del basso Lazio in tante occasioni è stato da aiuto e in tante occasioni ha messo davanti a tutto la civiltà e l'umanità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento