Si era barricato in casa, torna dopo il tampone positivo: i residenti chiamano i carabinieri

L'allarme scatenato giovedì sera. Ma l'uomo l'11 aprile è tornato in via Galvaligi. Sul posto di nuovo forze dell'ordine e ambulanza

Si era barricato in casa per non fare il tampone per il Covid dopo che la sua convivente era risultata già positiva. Giovedì sera era stato necessario l'intervento dei carabinieri, polizia e sanitari del 118 che, indossati tutti i dispositivi di protezione necessari, hanno fatto un'opera di persuasione per evitare di ricorrere all'uso della forza convincendo il soggetto a recarsi in ospedale a bordo di un'ambulanza. 

La situazione è però nuovamente degenerata nella giornata di ieri, 11 aprile. L'uomo infatti, pur essendo asintomatico, è risultato positivo al tampone ma i sanitari, viste le sue condizioni, lo hanno rimandato a casa. Una volta nel palazzo sembra che l'uomo sia uscito di nuovo in strada e i residenti si sono visti costretti a richiedere di nuovo l'intervento delle forze dell'ordine. Sul posto sono intervenuti di nuovo i carabinieri e un'ambulanza del 118 e si è deciso di sottoporre il paziente, con problemi psichici, al trattatamento sanitario obbligatorio che è stato firmato dal sindaco di Latina. L'uomo si trova dunque in quarantena al Goretti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento