menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Aprilia a Fondi raffica di controlli e denunce per chi non rispetta i divieti

Sono 29 le persone deferite in stato di libertà dai carabinieri. Di queste, cinque a Latina, nove a Formia

Altre 29 persone denunciate dai carabinieri da Aprilia a Fondi per aver violato i decreti ministeriali e le disposizione per contenere l'epidemia. Nel solo capoluogo pontino sono state denunciate dai carabinieri cinque persone. A Fondi un 24enne è stato sorpreso all'interno di un condominio che non era il suo senza giustificato motivo e contro la volontà degli stessi residenti ed è stato deferito ance per violenza privata e violazione di domicilio. Sempre a Fondi un 54enne sorpreso sulla via Appia, ad Aprilia un uomo e una donna di 55 e 54 anni, fermati su via De Gasperi a bordo di un'auto risultata per di più oggetto di furto.

A Maenza la denuncia è scattata per un 48enne che violava le prescrizioni e passeggiava in Piazza Santa Reparata, a Lenola per due uomini di 41 e 73 anni che erano arrivati in paese da un altro comune; a Formia deferite in stato di libertà nove persone intercettate e controllate dai carabinieri a bordo delle proprie auto ma anche in questo caso senza motivo per circolare.

A Gaeta altri due uomini di 40 e 64 anni sono stati colti in flagranza mentre effettuavano operazioni abusive di scavo su un pezzo di arenile in loro concessione, portando via rocce e distruggendo beni naturali in un 'area sottoposta a vincolo paesaggistico, violando anche il Dpcm del Governo e l'ordinanza del Comune di Gaeta. 

A Terracina tre giovani sono stati invece sorpresi all'interno del parco "La Fossata" sulla via Panoramica, mentre a San Felice Circeo un 54enne del luogo ha presentato ai carabinieri un'autocertificazione che indicava situazioni di necessità in realtà risultate false.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento