Coronavirus, iniziata la misurazione della temperatura a chiunque entri negli ospedali pontini

Il consigliere regionale di FI Giuseppe Simeone: "Accolgo con soddisfazione la scelta del vertice della Asl di rafforzare tutte le forme di prevenzione"

E' partita la rilevazione della temperatura corporea a tutti coloro che accedono agli ospedali della provincia: al Goretti di Latina, al San Giovanni di Dio di Fondi, al Fiorini di Terracina e al Dono Svizzero di Formia. La misura di sicurezza riguarda personale sanitario e anche visitatori. Accanto a questo sono state impartite disposizioni che impongono di dotare di mascherine chirurgiche tutti i pazienti che accedono al pronto soccorso dei nosocomi della provincia, a prescindere dalla loro sintomatologia. Gli accessi ai presidi sono inoltre tutti regolamentati, a partire dalla creazione di percorsi differenziati (Covid e non Covid) e dallla possibilità di essere ricevuti negli uffici amministrativi solo previo appuntamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ringrazio il direttore generale dell’Asl di Latina Giorgio Casati - commenta il consigliere regionale di FI Giuseppe Simeone, presidente della commissione Sanità - per aver accolto la nostra richiesta circa la rilevazione della temperatura corporea a chiunque fa ingresso negli ospedali della provincia. Rilevo come il direttore Casati abbia dato notevole importanza all’implementazione delle di attività di screening, sia a tutela degli operatori sia a tutela dello stato di salute dei pazienti. Accolgo quindi con soddisfazione la scelta chiara del vertice dell’Asl di Latina di rafforzare tutte le forme di prevenzione necessarie per impedire la diffusione del virus in tutte le strutture sanitarie della realtà pontina. Aver deciso di estendere queste misure di carattere preventivo in tutti gli ospedali e i presidi territoriali della provincia di Latina lo ritengo un fatto importante e meritevole di essere menzionato pubblicamente. Sono queste le notizie che ci piace leggere e che vorremmo ricevere con maggiore frequenza. Mi auguro che possa iniziare una nuova stagione caratterizzata da una collaborazione ancora più efficace fra rappresentanti istituzionali del territorio e il vertice dell’Asl, per il bene dei cittadini della provincia, la cui tutela dei diritti deve essere l’unica nostra vera priorità”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento