Coronavirus, donna positiva: il sud pontino si ferma. Indagine per ricostruire i contatti

Manifestazioni sospese a Minturno. Chiuse le scuole anche a Spigno Saturnia e Castelforte fino al 7 marzo compreso. A Itri e Santi Cosma solo per il 3 marzo

Il Coronavirus arriva dunque nella provincia pontina. Scattano le misure di emergenza nei comuni del sud pontino, dove è stato registrato un caso di positività al Covid-19. quello di una donna di Cremona che era andata in visita a Minturno da alcuni parenti e che, dopo aver accusato dei sintomi, si è recata al pronto soccorso dell'ospedale Dono Svizzero di Formia. I tre comuni di Formia, Gaeta e Minturno hanno deciso in accordo di chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado dalla giornata di oggi, martdì 3 marzo, a sabato 7 (le lezioni riprenderanno dunque, salvo comunicazioni diverse, lunedì 9 marzo) e la stessa misura è stata adottata anche dalle amministrazioni di Spigno Saturnia e Castelforte mentre i Comuni di Santi Cosma e Damiano e di Itri hanno disposto la chiusura delle scuole nella sola giornata di oggi, 3 marzo. 

Una serie di altre misure precauzionali sono state prese dai rispettivi sindaci delle comunità del sud pontino, in attesa dei risultati dell'indagine epidemiologica avviata dalla Asl che ricostruisca i contatti diretti avuti in questi giorni dalla donna di Cremona nei territori di Minturno e di Formia.

L'ordinanza del sindaco di Minturno

A Minturno in particolare, in via cautelativa il sindaco Gerardo Stefanelli ha adottato, nella necessità di tutelare la salute pubblica, ha disposto, fino alle 24 del giorno 8 marzo la chiusura di tutte le scuole e gli asili, pubblici e privati, di ogni ordine e grado; la chiusura del centro diurno "Le Sirene", dei centri anziani e degli oratori parrocchiali; la sospensione di manifestazioni pubbliche a carattere ludico, sportivo o culturale; la sospensione di apertura al pubblico di musei e luoghi di cultura; la sospensione dell'attività di ricezione degli utenti degli uffici pubblici fatta salva l'erogazione di servizi essenziali. 

Sindaco di Minturno: "Serve la collaborazione di tutti"

Le misure a Formia

A Formia in via cautelativa sono state chiuse le scuole di ogni ordine e grado dal 3 al 7 marzo compresi e sono considerate sospese tutte le attività ludiche, sportive e di intrattenimento eventualmente in programma nelle scuole. Chiusa anche la biblioteca comunale "Filippo Testa" e le biblioteche per bambini di via Cassio e Rio Fresco fino al 7 marzo. Tutto il personale medico del pronto soccorso di Formia che ha avuto contatti con la paziente è stato messo in quarantena e, dopo le procedure effettuate, il pronto soccorso del Dono Svizzero è però tornato pienamente in attività.

Le chiusure disposte a Gaeta

Chiusura di tutte le scuole anche a Gaeta, insieme ai centri diurni per diversamente abili, dal 3 al 7 marzo, "con riserva di valutare, in relazione all'evolersi dell'emergenza sanitaria, l'opportunità di prorogare ulteriormente tale chiusura con successivo provvedimento.

La Asl di Latina intanto, confermando il caso, ha colto l'occasione per ribadire che, in caso di sintomi respiratori, non bisogna recarsi al pronto soccorso ma contattare telefonicamente il proprio medico di medicina generale e seguirne le indicazioni. Si ricorda inoltre che è disponibile il numero verde della Regione Lazio 800 118 800.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento