menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, salgono a otto i contagi in provincia: due ricoverati al Goretti e al Dono Svizzero

I nuovi casi riguardano un cittadino di Cisterna, uno di Aprilia e altri tre di Fondi e Terracina. In sei trasferiti allo Spallanzani. Il nono caso di un militare di Aprilia in servizio a Pratica di mare

Salgono a otto i casi positivi al Coravirus in provincia di Latina. Lo ha chiarito in serata la direzione generale della Asl di Latina. Sei di questi sono stati trasferiti e sono attualmente in carico allo Spallanzani, uno è ricoverato presso l'Unità di Malattie Infettive dell'ospedale Goretti di Latina, un altro presso il Dono Svizzero di Formia. I nuovi casi riguardano un cittadino di Aprilia ora ricoverato in isolamento al Goretti, un cittadino residente nel comune di Cisterna arrivato all’ospedale di Velletri e successivamente trasferito allo Spallanzani. A questi due pazienti se ne aggiungono altri tre provenienti da Fondi e da Terracina.

Con riferimento al paziente di Latina trovato positivo il 3 marzo, sembrerebbe identificato il link epidemiologico con un trasportatore che, nelle settimane precedenti, si era recato in diversi comuni della Lombardia e dell’Emilia Romagna. Il paziente di Cisterna ha un chiaro link epidemiologico lombardo. Per tutte le altre situazioni la Asl spiega che sono ancora in corso gli approfondimenti necessari.

C'è però un nono caso di un militare di Aprilia in servizio all'aeroporto di Pratica di mare. L'uomo si era recato a Bergamo per lavoro ed è risultato positivo al test sul Covid-19 al policlinico Celio. Le sue condizioni, da quanto si apprende, non sembrano gravi e l'uomo è stato posto in quarantena presso la sua abitazione.

"Al solo scopo precauzionale, con finalità esclusiva di prevenzione e promozione della sicurezza delle cure e di tutela della salute dei degenti, familiari ed operatori sanitari - si legge in una nota ufficiale della Asl pontina - si sta procedendo a ridurre gradualmente le attività sanitarie non urgenti oltre alla riduzione dei flussi all’interno degli ospedali. Nella gestione dell’attuale situazione di criticità, si sono sviluppate sinergie decisive con la Prefettura e le forze dell’Ordine alle quali va il ringraziamento dell’Azienda Asl di Latina per l’importante supporto", La Asl raccomanda di nuovo di recarsi al Pronto soccorso solo se strettamente necessario e di fare riferimento al numero verde 800 188 800 e al 1500 per gestire al meglio l'emergenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento