menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, le misure di prevenzione della Asl: tamponi su altri 300 indiani a Bella Farnia

L'annuncio di Sabatucci, responsabile della Uoc di prevenzione attiva della Asl pontina. Obiettivo: contenere il virus ed effettuare uno screening della comunità straniera sul territorio dopo i primi casi di positività

Continua a restare alta l'attenzione della Asl sulla comunità indiana della provincia di Latina dopo i primi casi di migranti risultati positivi al coronavirus. Dopo un primo screening effettuato la scorsa settimana su circa 200 stranieri di nazionalità indiana, la Asl ha programmato ulteriori analisi su altri 300. Un superlavoro reso necessario proprio dalle misure di prevenzione e contenimento del covid.

A spiegarlo è Antonio Sabatucci, responsabile della Uoc della Uoc di prevenzione della Asl di Latina: "Avevamo già preventivato questo intervento - ha detto in una conferenza stampa convocata in Prefettura - Insieme dunque ai tamponi sui migranti in arrivo dalla Tunisia effettueremo uno screening anche sulla comunità indiana a Bella Farnia a Sabaudia". In questi giorni si sta cercando di sensibilizzare proprio la comunità indiana sull'adozione di misure di prevenzione e di comportamenti corretti per scongiurare la diffusione del covid in alcune aree del territorio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento