rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Non hanno più soldi per far mangiare i figli, chiamano i carabinieri: scatta una rete di solidarietà

Una storia con un lieto fine che arriva da Sonnino. I carabinieri si sono recati nei negozi e titolari e clienti hanno regalato la merce

Avevano chiesto aiuto ai carabinieri perché non avevano più denaro per comprare da mangiare ai loro figli di 4,7 e 11 anni. La segnalazione è arrivata da due genitori residenti nel comune di Sonnino. La centrale operativa della compagnia di Terracina ha dunque immediatamente inviato sul posto una pattuglia della stazione di Maenza. 

Raggiunta la famiglia, i carabinieri hanno avvisato la protezione civile e il sindaco di Sonnino e poi si sono recati in una macelleria e in un negozio di frutta e verdura, a Priverno, per acquistare alla famiglia beni di prima necessità. Quando sono entrati negli esercizi commerciali però i titolari e alcuni dei clienti presenti, con un atto di generosità, hanno sostenuto l'intero importo della spesa che è stata poi consegnata alla famiglia dalla pattuglia dei carabinieri.

Coronavirus Latina e provincia: le notizie di oggi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non hanno più soldi per far mangiare i figli, chiamano i carabinieri: scatta una rete di solidarietà

LatinaToday è in caricamento