Corridoi umanitari: arrivati in Italia 93 profughi siriani. 23 ospitati ad Aprilia

E' arrivato ieri a Fiumicino il primo gruppo di profughi siriani che, grazie ai corridoi umanitari, entrerà in tutta sicurezza e legalmente in Italia. Dei 93 profughi arrivati, 23 saranno ospitati in una struttura di Aprilia

Aeroporto di Fiumicino dove sono arrivati i 93 profughi

Saranno ospitati in una struttura ad Aprilia 23 dei 93 profughi siriani - 41 minori - arrivati ieri in Italia.

Si tratta del primo cospicuo gruppo di profughi siriani che, grazie ai corridoi umanitari, entrerà in tutta sicurezza e legalmente in Italia. Sono 24 famiglie che in ragione della loro condizione di vulnerabilità hanno ottenuto un visto umanitario a territorialità limitata rilasciato dall’ambasciata italiana in Libano.

Provengono dal campo di Tell Abbas, in Libano, ma le loro case erano in Siria, per lo più a Homs, oggi distrutta dai bombardamenti. Arrivati ieri all’aeroporto di Fiumicino a Roma, dove ad attenderli c’era anche il ministro degli Esteri Gentiloni, sono poi stati trasferiti in diverse regioni.

Trenta persone sono partite verso Trento, dove saranno ospiti della locale Diocesi, altri 2 gruppi verso Reggio Emilia e Torino dove troveranno sistemazione a cura delle parrocchie delle due Diocesi; 23 ad Aprilia, sistemati dalla Federazione delle chiese evangeliche in Italia, che si occuperà anche di quanti saranno ospitati a Firenze. Un ultimo gruppo resterà a Roma a cura della Comunità di Sant’Egidio.

I corridoi umanitari sono un progetto-pilota che nel quadro di un accordo raggiunto a metà dicembre tra governo italiano, Comunità di Sant'Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI) e Tavola Valdese, prevede l’arrivo di un migliaio di persone in due anni non solo dal Libano, ma presto anche dal Marocco e dall’Etiopia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento