Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Controlli nelle zone più a rischio, operazione della polizia in città

Posti di blocco lungo il litorale, sulla Monti Lepini e le strade che portano al centro. Perquisizioni in casa di pregiudicati in cerca di armi; nel mirino anche soggetti sottoposti ai domiciliari. Sette le denunce

Altra maxi operazione di controllo del territorio nel capoluogo pontino da parte della polizia che nel corso dell’ultima settimana ha portato alla denuncia di 7 persone.

Quattro delle persone deferite sono accusate di aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale, due per guida in stato di ebbrezza e una per guida senza patente

L'ATTIVITA' - Diverse le pattuglie a lavorato in quelle che sono considerate le aree più a rischio con posti di blocco sia lungo il litorale che nelle zone che portano ai Lepini. Controlli che si sono concentrati quindi sul lungomare e sulla Monti Lepini e lungo le altre strade che portano al centro cittadino come via Romagnoli, via Isonzo e via Epitaffio.

Nel corso dell’attività sono state effettuate anche diverse perquisizioni domiciliari per la ricerca di armi nelle abitazioni di alcuni noti pregiudicati e sono stati effettuati numerosi controlli ai soggetti sottoposti ad arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale con prescrizioni di permanenza presso il domicilio.

I NUMERI - Durante i controlli sono state identificate 254 persone, tra cui 95 pregiudicati; 162 gli stranieri identificati, 27 le perquisizioni eseguite e 36 i controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari. In totale sono stati effettuati 23 posti di blocco, controllati 147 veicoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli nelle zone più a rischio, operazione della polizia in città

LatinaToday è in caricamento