Crisi idrica, partono i lavori per il recupero delle dispersioni

Un milione e 200mila euro è l'investimento di Acqualatina per recuperare 7 chilometri di rete idrica nel territorio comunale di Gaeta

Un milione e duecentomila euro per sostituire 7 chilometri di rete  idrica  e recuperare così circa il 30%  di dispersione d'acqua sul territorio di Gaeta. Sono i dati relativi all'intervento che Acqualatina sta per avviare a Gaeta.  Ne ha dato notizia il sindaco Cosmo Mitrano nell'incontro con la stampa che si è svolto oggi nell'aula consiliare del Palazzo Comunale che ha visto la presenza anche di Ennio Cima, direttore tecnico Acqualatina, e di Daniele Verde, responsabile Innovazione Tecnologica di Acqualatina.

"Al nastro di partenza - ha dichiarato il primo cittadino - una serie di iniziative messe in campo per contrastare la grave carenza d'acqua che ha caratterizzato le ultime estati a causa della siccità ma anche della forte dispersione che caratterizza la rete idrica del comprensorio. Si tratta di strategie studiate e valutate dall'assemblea dei sindaci, dai vertici e dai tecnici di Acqualatina. Dobbiamo arrivare all'inizio della stagione estiva pronti ad affrontare una nuova eventuale siccità, portando a termine l'ampia programmazione di lavori  di cui il progetto di recupero delle dispersione rappresenta solo uno step. L'intento è evitare disagi ai cittadini e alle attività economiche del territorio".

"Acqualatina - ha sottolineato l’ingegner Cima - è al lavoro già da tempo e in tutto l’Ato4, sul recupero delle perdite di rete, con particolare attenzione alle aree che, al momento del passaggio di gestione, presentavano problematiche maggiori (quelle ricadenti nel Sud pontino). Il piano degli investimenti prevede 155 milioni di euro da dedicare esclusivamente al risanamento delle reti. E’ del 65% in media la percentuale di perdite di rete nell’area del sud pontino. Attualmente sono 280 le perdite di rete, pari a circa 3 perdite per chilometro, riparate nel 2017 nel solo territorio del Comune di Gaeta. Adesso interveniamo su 7 km sostituendo completamente la rete dalle condotte fino ai contatori. L’obiettivo dei lavori è quello di recuperare 41-52 litri al secondo, pari a  1,3-1,6 milioni di m3/anno, corrispondenti al 25-31% delle dispersioni di rete".

Acqualatina ha individuato le zone su cui operare con priorità:

  • Gaeta medievale alta (recupero stimato di circa 12 l/s, 380'000 m3/anno)
  • San Giacomo (recupero stimato di circa 16 l/s, 500'000 m3/anno)
  • Gaeta medievale bassa (recupero stimato di circa 6 l/s, 190'000 m3/anno)
  • Serapo Ovest (recupero stimato di circa 5 l/s, 160'000 m3/anno)
  • Monte Tortona (recupero stimato di circa 3 l/s, 95'000 m3/anno)
  • Zona Atratina (recupero stimato di circa 3 l/s, 95'000 m3/anno)

"Grazie ad un lavoro sinergico tra Comune e società Acqualatina - ha aggiunto Daniele Verde - entro l’inizio dell’estate 2018 l’obiettivo è completare le prime quattro su indicate aree, che costituiscono l’85% dei volumi d’acqua che si intende recuperare. Il completamento dei lavori è previsto entro la fine dell’anno. Inoltre, la rete idrica della zona via Monte Tortona – via Sant’Agostino – via Monte Amiata, caratterizzata da pressioni fortemente disuniformi, ovvero con aree con pressioni in eccesso e che presentano un elevato numero di interventi di riparazione l’anno, e aree con pressioni insufficienti, verrà riorganizzata al fine di garantire una più efficiente distribuzione delle pressioni oltre che il risanamento delle condotte più ammalorate.  Infine, verranno equipaggiati i 18 distretti di rete realizzati e verrà regolata la pressione, grazie a un investimento di ulteriori 67.000 euro, necessario per l’installazione di 14 misuratori di portata e 4 valvole di pressione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento