Crisi idrica: si svuota il serbatoio di Santa Chiara, disagi a Priverno

Acquaaltina ha fatto sapere che si stanno verificando riduzioni e interruzioni idriche nel centro lepino. L'appello agli utenti ad usare l'acqua solo per "scopo alimentare, domestico e per l’igiene personale"

Disagi, oggi domenica 30 luglio, nella zona di Priverno a causa della grave crisi idrica. A seguito del basso livello del serbatoio di Santa Chiara, infatti, Acqualatina ha fatto sapere che nel centro lepino si stanno registrando degli abbassamenti di pressione/interruzioni idriche nel centro storico.

“Al fine di permettere il recupero del corretto livello del serbatoio e ristabilire il servizio in tutto il comune”, si legge in una nota della società sono state necessarie delle manovre sulla rete con interruzioni idriche dalle 14 alle 18 anche per la zona San Martino, via Marittima e traverse collegate e zona Abbazia di Fossanova.

“Le zone interessate, nel complesso, saranno quindi: Centro Storico, Zona San Martino, Via Marittima e traverse collegate e zona Abazia di Fossanova” comunica Acqualatina che ha messo a disposizione il servizio sostitutivo mediante autobotte posizionata presso Porta Romana.

La società, infine, rinnova l’invito agli utenti “a utilizzare la risorsa idrica per il solo scopo alimentare, domestico e per l’igiene personale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus, contagi in risalita: 180 casi e ancora quattro decessi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento