rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Cronaca Centro / Piazza Santa Maria Goretti

Degrado in piazza Santa Maria Goretti, i cittadini esasperati incontrano Comune e Questura

Il confronto con il sindaco Coletta, la sua vice Pierleoni e il questore Spina: quello che chiedono dal Comitato è di poter tornare a vivere gli spazi della piazza in sicurezza

La situazione di degrado di piazza Santa Maria Goretti è stata al centro dell’incontro tra i residenti e i rappresentanti del Comune e della Questura. Il momento di confronto c'è stato ieri ed è stato voluto dai cittadini del Comitato spontaneo di Santa Maria Goretti che sono tornati a chiedere più attenzione e più controlli all’indomani degli ultimi episodi di vandalismo che si sono verificati nei giorni scorsi che si aggiungono ai problemi della zona con quotidiane scene di bivacco, consumo di alcol e droga e degrado.

L'appello dei residenti, come riporta l’agenzia Dire, è quello di trovare soluzioni e tornare a vivere, in sicurezza, gli spazi verdi e la piazza storica al centro della città. All’incontro erano presenti il sindaco di Latina Damiano Coletta, la vice sindaca e assessora al Welfare Francesca Pierleoni e il questore Michele Spina il quale ha raccolto le testimonianze dei cittadini rendendosi disponibile a convocare una nuova riunione nelle prossime settimane in Questura. Dall'incontro è emersa l'esigenza di rilanciare l'attività di controllo della polizia municipale. Semplici cittadini, soprattutto mamme, hanno riferito l'enorme disagio davanti a scene impietose, anche di defecazioni e minzioni vicino all'area giostre di persone senza fissa dimora, come anche di scambi di siringhe tra tossicodipendenti che poi vengono lasciate sotto le panchine. Altri cittadini hanno lamentato la presenza nella piazza di cani di grande taglia, come pitbull e rottweiler senza guinzaglio e museruola; da qui la proposta di un'area sgambamento per i cani sul modello vincente del Parco San Marco.

"Dobbiamo cercare di rivitalizzare questa piazza - ha detto il sindaco Coletta. E' vero la riqualificazione di Parco San Marco ha consentito di restituire decoro a un'area che nel passato era davvero il ritrovo di spaccio e uso di droga. Ci siamo, quindi, prodigati per affidare la gestione del chiosco che ha permesso di portare famiglie e giovani nel parco. Abbiamo creato l'area fitness che ha alimentato la presenza di sportivi. Abbiamo realizzato l'area di sgambamento dei cani che ha portato altri frequentatori. Insomma, ora quel luogo è vissuto e sicuro, sono scomparse le persone che si drogavano. Ma questi sono risultati che non si ottengono nel giro di pochi mesi, servono tempo e risorse. Vogliamo mettere in campo le soluzioni ai problemi di zone come appunto piazza Santa Maria Goretti e via Don Morosini, a partire dai senzatetto che bivaccano, per i quali stiamo studiando un progetto". 
"Noi non molliamo, vogliamo trovare soluzioni condivise e pratiche per riappropriarci come è giusto, della nostra bella piazza, un tempo fiore all'occhiello della città", hanno concluso dal Comitato Spontaneo di Santa Maria Goretti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado in piazza Santa Maria Goretti, i cittadini esasperati incontrano Comune e Questura

LatinaToday è in caricamento