“Contropanchina”, nella zona di Santa Maria Goretti l’iniziativa contro il degrado

I residenti hanno occupato pacificamente i giardini. L’incontro con il Questore per potenziare la sorveglianza

Hanno messo in campo un’occupazione del tutto pacifica nell’ambito della battaglia che da tempo stanno conducendo contro il degrado e la violenza nel loro quartiere. I residenti nella zona della chiesa di Santa Maria Goretti l’hanno soprannominata “contropanchina” a significare che intendono riappropriarsi di quei giardini, dell’intera piazza e anche delle panchine che da tempo non possono più frequentare con tranquillità: più di una volta infatti la zona ha fatto da scenario a risse e episodi di cronaca che hanno richiesto un intervento delle forze dell’ordine, ultimo in ordine di tempo la lite finita a coltellate.

Così a partire da lunedì sera abitanti e titolari di alcune attività commerciali sono scesi nel giardino antistante la chiesa a passeggiare, chiacchierare, dimostrare che quello spazio appartiene a loro che peraltro si occupano anche di tagliare l’erba, potare le piante e tenere puliti i prati raccogliendo ogni genere di rifiuto lasciato da chi dorme sulle panchine e considera quello spazio come un servizio igienico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A raccogliere la loro istanza di maggiore sicurezza è stato il Questore Michele Spina che ha incontrato un paio di volte una rappresentanza dei residenti e si è impegnato a tenere d’occhio la zona. Promessa mantenuta visto che nel tardo pomeriggio alcune pattuglie della polizia passano con una certa regolarità, una si ferma e rimane lì per un po’ e lo stesso accade con un’auto dei vigili urbani. Una presenza rassicurante in attesa che venga ripristinato il sistema delle telecamere di sorveglianza fuori uso da qualche anno.

Il questore Spina: "Importanti le segnalazioni dei cittadini" - Il video

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento