menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Contropanchina”, nella zona di Santa Maria Goretti l’iniziativa contro il degrado

I residenti hanno occupato pacificamente i giardini. L’incontro con il Questore per potenziare la sorveglianza

Hanno messo in campo un’occupazione del tutto pacifica nell’ambito della battaglia che da tempo stanno conducendo contro il degrado e la violenza nel loro quartiere. I residenti nella zona della chiesa di Santa Maria Goretti l’hanno soprannominata “contropanchina” a significare che intendono riappropriarsi di quei giardini, dell’intera piazza e anche delle panchine che da tempo non possono più frequentare con tranquillità: più di una volta infatti la zona ha fatto da scenario a risse e episodi di cronaca che hanno richiesto un intervento delle forze dell’ordine, ultimo in ordine di tempo la lite finita a coltellate.

Così a partire da lunedì sera abitanti e titolari di alcune attività commerciali sono scesi nel giardino antistante la chiesa a passeggiare, chiacchierare, dimostrare che quello spazio appartiene a loro che peraltro si occupano anche di tagliare l’erba, potare le piante e tenere puliti i prati raccogliendo ogni genere di rifiuto lasciato da chi dorme sulle panchine e considera quello spazio come un servizio igienico.

A raccogliere la loro istanza di maggiore sicurezza è stato il Questore Michele Spina che ha incontrato un paio di volte una rappresentanza dei residenti e si è impegnato a tenere d’occhio la zona. Promessa mantenuta visto che nel tardo pomeriggio alcune pattuglie della polizia passano con una certa regolarità, una si ferma e rimane lì per un po’ e lo stesso accade con un’auto dei vigili urbani. Una presenza rassicurante in attesa che venga ripristinato il sistema delle telecamere di sorveglianza fuori uso da qualche anno.

Il questore Spina: "Importanti le segnalazioni dei cittadini" - Il video

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento