Degrado alla stazione di Latina Scalo, cittadini puliscono il piazzale

Lodevole iniziativa di tre rappresentanti delle associazioni Domus Mea, Casus Belli e Comitato di Quartiere Latina Scalo - Tor Tre Ponti: "Gesto simbolico per sensibilizzare, prima del clean-day del 27 settembre"

Alla fine hanno deciso di rimboccarsi le mani e porre loro un freno al degrado della stazione di Latina Scalo pulendo il piazzale dello scalo ferroviario. E’ la lodevole iniziativa dei rappresentanti di alcune associazioni: Rosa Manauzzi (associazione culturale Domus Mea e attivista ambientalista di lungo corso), Mauro Faina (associazione culturale Casus Belli) e Marco Gubbioli (Comitato di Quartiere Latina Scalo – Tor Tre Ponti).

Stanchi di leggere e sentire solo lamentele ma di non vedere nessun movimento costruttivo intorno alle emergenze cittadine”, così come avevano annunciato nei giorni scorsi su Facebook sono passati dalle parole ai fatti. Avevano anche lanciato un appello agli abitanti di Latina Scalo affinché partecipassero in massa a quest’azione di protesta civica, senza bandiere e colori politici.

“Come temevano - hanno commentato -, forse considerata la stagione ancora vacanziera, si sono ritrovati in pochissimi, comunque determinati a dare un segnale. Strada facendo hanno incontrato qualche volenteroso colpito dal loro esempio”.

Alla fine dell’iniziativa, i tre rappresentanti delle associazioni hanno voluto fare un briefing per stilare insieme i problemi più grandi che assillano il quartiere e promettendosi azioni future.

Innanzitutto, denunciano, “la mancanza dell’isola ecologica a Latina Scalo, ridotta a discarica (piena di sacchi della spazzatura di abitanti di altri quartieri e dove ditte locali sversano rifiuti che andrebbero portati in appositi luoghi di stoccaggio). Si aggiunge lo scarso servizio di raccolta differenziata porta a porta, che sarebbe invece facilmente attuabile considerando la grandezza dell’area interessata. E poi la solita mancanza di comunicazione: molti non sanno quando passano i camion della differenziata e Latina Ambiente non fa sufficiente informazione. Inoltre per tutta l’estata non c’è stata nessuna data per la raccolta degli ingombranti (l’ultima data dell’isola ecologica sul sito di Latina Ambiente è ad aprile), di cui invece ci sarebbe continuo bisogno”.

Altrettanto problematica, proseguono, "l’assenza di informazione (o forse l’indifferenza dei cittadini) presso Sermoneta Scalo, visto che in molti versano i rifiuti a Latina Scalo, non tenendo conto che hanno un ricco servizio di raccolta presso il proprio Comune (a cui pagano le tasse proprio per un servizio di cui non usufruiscono per scelta non proprio avveduta)".

"Il parcheggio è nel degrado e così tante altre vie del quartiere. Nessuno toglie i rifiuti dall’erba, per cui i margini delle strade sono stracolmi. Plastica (bottiglie), tanta plastica che dovrebbe costituire una ricchezza anziché uno spreco" concludono dando appuntamento alla prossima iniziativa in calendario per domenica 27 settembre alle ore 8.30

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

Torna su
LatinaToday è in caricamento