menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gestiva rifiuti pericolosi e scarico di acque industriali, tutto senza autorizzazione. Denunciato

Un'area di circa 800 metri quadrati usata come discarica di materiali speciali. E' quanto hanno scoperto i carabinieri ad Aprilia denunciando un uomo di 36 anni del luogo

Un’area di circa 800 metri quadrati usata come discarica di rifiuti speciali pericolosi, in gran parte veicoli o parti di veicoli fuori uso. E' quanto hanno scoperto i carabinieri ad Aprilia, denunciando per i reati di attività di gestione di rifiuti non autorizzata e scarico di acque reflue industriali non autorizzato un uomo di 36 anni del luogo.

L’area scoperta dai militari era già interessata da una procedura fallimentare per un valore economico di circa 100mila euro ed stata ora sottoposta a sequestro preventivo. Il 36enne aveva inoltre attivato uno scarico di acque reflue indutriali senza un sistema di canalizzazione e nessun impianto di trattamento.L’operazione è stata compiuta dai carabinieri del reparto territoriale di Aprilia insieme ai colleghi del Comando tutela ambientale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento