Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Terracina

Depositi illegali di bombole gpl, sequestri a Terracina e San Felice

La Guardia di Finanza di Formia scopre due rivendite non autorizzate: il gas veniva conservato senza i requisiti di sicurezza previsti. Uno dei due denunciati è un evasore totale

I depositi di due rivendite non autorizzate di bombole gpl sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza a San Felice Circeo e Terracina. È questo il risultato dell’attività investigativa delle Fiamme gialle di Formia, che dall’inizio di novembre avevano intensificato i controlli nel settore delle accise.

Nel corso del blitz della Guardia di Finanza sono state rinvenute 321 bombole di gpl pronte per la vendita: un totale di circa 5500 chilogrammi di gas. Nei due depositi, privi di autorizzazione da parte degli enti preposti, i contenitori di gpl erano stoccati e venduti senza i requisiti di sicurezza previsti.

Dai controlli fiscali condotti dagli uomini del comando provinciale delle Fiamme Gialle è emerso che il responsabile del deposito di Terracina, il più vasto dei due sequestrati, fosse completamente sconosciuto al fisco. Dalle fatture rinvenute nel corso della perquisizione la Guardia di Finanza ha appurato che l’imprenditore-evasore comprava il prodotto a Napoli. Quando però rivendeva le bombole di gpl non emetteva fatture o scontrini fiscali.

Entrambi i proprietari dei depositi sono stati denunciati all’autorità giudiziaria.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depositi illegali di bombole gpl, sequestri a Terracina e San Felice

LatinaToday è in caricamento