Cronaca Formia

Depuratore, salta sopralluogo a Formia. Il Comune incontra Acqualatina

Era previsto per ieri il sopralluogo organizzato da Acqualatina al depuratore di Santa Maria in Cerquito. Nel pomeriggio l'incontro per fare il punto della situazione dopo l'inchiesta della guardia costiera

E’ saltato il sopralluogo al depuratore di Santa Maria in Cerquito a Fromia organizzato da Acqualatina.

Il Comune, infatti, ha deciso di non prendere parte alla visita in programma per la giornata di ieri, incontrando poi i vertici della società per fare il punto della situazione all’indomani dell’inchiesta che ha portato la Capitaneria di Porto di Gaeta e la Polizia Provinciale di Latina a individuare irregolarità nel funzionamento del sistema di depurazione, con immissioni in mare di acque solo parzialmente depurate.

Essendo in corso un’attività istruttoria da parte della Procura della Repubblica di Cassino – recita la missiva inviata dal sindaco Bartolomeo al presidente di Acqualatina Giuseppe Addessi -, si ritiene fuori luogo la presenza delle istituzioni comunali che anzi aspettano di conoscere con viva preoccupazione l’esito delle indagini per gli opportuni provvedimenti”.

Nel corso dell’incontro che si è tenuto nel pomeriggio in Comune tra gli assessori Maria Rita Manzo e Claudio Marciano hanno incontrato in Comune il Direttore Operativo della società che gestisce il servizio idrico, l’ingegner Ennio Cima, Acqualatina ha consegnato ufficialmente l’esito delle proprie rilevazioni da cui risulterebbero rispettati i valori tabellari previsti dalla legge.

Nell’invitare il gestore a sottoporre tali riscontri agli organi inquirenti, gli assessori Manzo e Marciano hanno sottolineato “la preoccupazione dell’amministrazione per la salute dei cittadini e la salvaguardia dell’ecosistema marino. L’amministrazione - si legge in una nota - offre la massima disponibilità agli inquirenti per lo sviluppo dell’inchiesta e le iniziative da intraprendere a tutela dell’ambiente”.

Per garantire l’efficacia dei controlli, il Comune di Formia coinvolgerà ora la Segreteria Tecnica Operativa dell’Ato 4, l’organo che detiene le funzioni di vigilanza sulla gestione del servizio idrico, oltre che di controllo degli standard e di pianificazione degli interventi. Come già accaduto per la discarica di Penitro - conclude la nota -, l’amministrazione valuta la possibilità di affidare i controlli ad organi terzi, dotati di competenze tecniche specifiche e capaci di supportare l’operato delle forze dell’ordine concorrendo all’accertamento della verità”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depuratore, salta sopralluogo a Formia. Il Comune incontra Acqualatina

LatinaToday è in caricamento