Chiesa Stella Maris devastata a profanata: “Un vergognoso atto vandalico”

Sgomento in città per quanto accaduto nella notte al lido di Latina: vandali hanno fatto irruzione nella parrocchia di via Capraia danneggiando e profanando luoghi ed oggetti

Un’azione di intollerabile e vergognosa violenza”. Con queste parole il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi ha commentato quanto accaduto nella notte al lido di Latina: vandali hanno fatto irruzione nella chiesa Stella Maris danneggiando e profanando luoghi ed oggetti.

Un atto spregevole che ha generato sdegno non solo nella comunità locale.

SINDACO DI LATINA DI GIORGI - “A nome della città esprimo forte condanna per l’atto vandalico compiuto la scorsa notte a danno della parrocchia di Stella Maris - ha affermato il sindaco Giovanni Di Giorgi -. Un’azione di intollerabile e vergognosa violenza. Un atto da condannare e da stigmatizzare, con fermezza che definisco inaccettabile. Un sopruso inutile ed irrispettoso che non deve ripetersi. Manifesto il mio completo appoggio a Don Giuseppe parroco di Stella Maris, che opera e si adopera per la cittadinanza locale con cura e dedizione.”

ASSESSORE DI COCCO - “Esprimo la mia solidarietà a tutta la comunità della parrocchia di Stella Maria, abbiamo purtroppo constatato un fatto gravissimo, addirittura impensabile e che nessun aggettivo dei più negativi riuscirebbe a descrivere, di profanazione della nostra chiesa - ha commentato l’assessore Gianluca Di Cocco -. Personalmente, sono vicino a don Giuseppe, sempre pronto ad accoglierci, agli autori dico una sola parola: vergognatevi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CONSIGLIERE REGIONALE SIMEONE - "Gli atti sacrileghi che hanno portato al danneggiamento della Chiesa Stella Maris di Latina Lido sono la punta evidente di una società malata - ha commentato il consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Simeone -. Questo atto, incivile e vergognoso, ha un alto valore simbolico perchè non si sono andati a prendere dei beni materiali ma si è offesa la coscienza di una comunità. Per questo esprimo la mia vicinanza al parroco Don Giuseppe e a tutti i cittadini. In questi momenti l'unica risposta possibile è la rete di solidarietà di tutti noi, di tutta la comunità impegnata nell'azione di servire le istituzioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Stagione balneare al via, si torna al mare anche a Sabaudia: tutte le regole e i divieti

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

Torna su
LatinaToday è in caricamento