Cronaca Cori

"Dillo a CasaPound", famiglia di Cori evita lo sfratto e ottiene una casa

La famiglia a rischio sfratto aveva chiesto aiuto al servizio di assistenza legale, fiscale e di emergenza abitativa di CasaPound. Ora mamma e due figlie vivranno in una casa popolare. Sabato scorso il trasloco

Dopo aver rischiato di rimanere senza alloggio, ora potrà vivere in una casa popolare.

È la storia di una famiglia di Cori, composta dalla mamma e due figlie, che si è rivolta a "Dillo a CasaPound", il servizio di assistenza legale, fiscale e di emergenza abitativa di CasaPound Latina.

"Una famiglia sottoposte a sfratto nel comune di Cori, si è rivolta al nostro servizio nei mesi scorsi, per risolvere il problema dell'emergenza abitativa - raccontano i militanti di CasaPound -; grazie all'assistenza gratuita di un nostro legale siamo prima riusciti a rimandare lo sfratto esecutivo, poi ad accelerare la pratica di assegnazione di una casa popolare nel comune di Cori, paese di residenza della famiglia assistita".

"Nella giornata di sabato inoltre – proseguono - grazie anche al contributo di un'associazione di Cisterna che ha donato i mobili per l'appartamento, abbiamo provveduto alla consegna e al montaggio degli stessi".

"Questo è un esempio di come si può essere vicini al popolo in maniera concreta e reale -  continuano da Cp -, sostituendoci spesso a quello che dovrebbero fare le istituzioni, ormai assenti e distanti dai problemi dei cittadini; siamo noi che così diventiamo scudo e spada degli italiani che non hanno più punti di riferimento politici e che si rivolgono alla nostra organizzazione per risolvere situazioni spesso drammatiche; ma questo è il nostro compito e lo rivendichiamo con orgoglio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dillo a CasaPound", famiglia di Cori evita lo sfratto e ottiene una casa

LatinaToday è in caricamento