Dimensionamento scolastico, le precisazioni del Comune: "Scelta condivisa"

Il piano prevede lo spostamento dell’infanzia e della primaria di piazza Dante dal Cena all’istituto Volta, e lo spostamento delle due scuole dell’infanzia di via Ezio e Pantanaccio e della primaria del Gionchetto dal secondo al primo istituto

Il Comune di Latina ritorna sul caso del dimensionamento scolastico, che negli ultimi giorni sta sollevando una serie di critiche da parte degli stessi plessi scolastici. La proposta prevede lo spostamento della scuola dell’infanzia e della primaria di piazza Dante dal Cena all’istituto Comprensivo Volta, e lo spostamento delle due scuole dell’infanzia di via Ezio e Pantanaccio e della primaria del Gionchetto dal secondo al primo istituto, con la creazione di due comprensivi con circa 950 alunni ciascuno.

L'assessorato all'Istruzione a questo proposito precisa che "in merito alle proposte di razionalizzazione avanzate dall’amministrazione comunale sono stati effettuati diversi incontri con i dirigenti scolastici degli Istituti Comprensivi, con i sindacati di categoria, con l’Ambito Territoriale della provincia di Latina (Atp) alla presenza della dirigente, con la Commissione Cultura, Scuola e Sport. Tenuto conto delle Linee guida della Regione Lazio sulla programmazione della rete scolastica pubblicate di recente; trascorsi i 5 anni per determinare la stabilità del numero di alunni e del relativo organico docenti; tenuto conto dell’analisi del territorio, della componente numerica e dei dati statistici delle iscrizioni oltre che dei pareri dei singoli Consigli d’Istituto, l’amministrazione è intervenuta sugli Istituti che hanno registrato le maggiori criticità, ovvero i Comprensivi Volta e Cena".

L’amministrazione sottolinea inoltre di "aver preso in considerazione anche l’accorpamento dei due Istituti Tasso e Volta, più volte richiamato in questi giorni sulla stampa, ma l’ipotesi è stata clamorosamente bocciata dagli stessi sindacati per evidente sovradimensionamento"., si sarebbe venuto a creare un macro Istituto di 1.700 alunni, e per la riduzione degli istituti da 12 a 11".  "Sull’argomento - conclude il Comune in una nota - è stata presentata un’interrogazione da discutere in question time alla quale l’assessorato all’Istruzione risponderà puntualmente e nella sede prevista".

Oggi l'’approvazione da parte della Giunta della delibera sul piano di dimensionamento scolastico. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: altri 5 decessi in provincia, 139 i nuovi casi positivi

  • Coronavirus Latina, la curva sale ancora: 260 nuovi contagi in provincia. Tre i decessi

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, nuova impennata: 309 casi in provincia, quattro morti. In aumento i ricoveri

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

  • Tamponi in farmacia, dove farli a Latina e provincia. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
LatinaToday è in caricamento