Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

Dimensionamento scolastico, dopo le critiche la proposta della Zuliani

La consigliera comunale del Pd, più volte intervenuta sul tema, propone n “Piano di offerta formativa territoriale" per condividere i percorsi necessari allo sviluppo

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

“Per evitare di assoggettare il nostro territorio a scelte dettate da particolarismi e da interessi di breve respiro, propongo il ‘Piano dell'Offerta Formativa Territoriale’”. La consigliera comunale del Partito democratico Nicoletta Zuliani torna sulla gestione delle politiche scolastiche sul territorio, troppo spesso conseguenza delle spinte della politica che si affanna a suggerimenti per creare o per sopprimere un istituto comprensivo, per riempire o svuotare un liceo, senza alcun progetto, ignara delle ripercussioni di queste azioni disordinate sulla città.

“Il Piano dell’offerta formativa territoriale – spiega la Zuliani - costituisce il documento programmatico capace di dare risposte coerenti sulla base di una lettura condivisa dei bisogni formativi presenti sul territorio, e soprattutto di una lettura condivisa della vocazione del territorio. Una consapevolezza che indicherà i percorsi per uno sviluppo non solo di tipo professionale per i nostri giovani, ma incrementerà quegli ambiti che sono un punto di forza del territorio stesso. Con il coinvolgimento di tutti gli attori di questa rete locale di scuole si deve costruire un sistema educativo-formativo integrato”.

Un nuovo modo di pensare il confronto, dunque, ponendosi in termini propostivi in contesti come la Conferenza Permanente Regionale dell'Istruzione, dove arrivano le proposte dei Comuni e delle Province.

“Dobbiamo essere "contrattualmente forti" – sottolinea la consigliera del Pd -, e la forza ce la darà la chiarezza delle idee e la condivisione del progetto che proponiamo. Il sindaco e l'assessore all'istruzione non possono accettare qualsiasi cosa viene imposta loro dalla Regione o dalla Provincia. Occorre, invece, una visione chiara della direzione da intraprendere per costruire un percorso ben strutturato, con basi solide perché condivise con gli "attori" della formazione, i dirigenti scolastici, e le altre parti sociali e produttive. Che idea ha l'amministrazione Di Giorgi rispetto a questo territorio, si è mai fermata a riflettere su cosa è Latina e cosa può offrire all'intero paese e al mondo?”. 

Il dimensionamento negli ultimi due anni ha provocato grande subbuglio nel mondo della scuola ma anche presso la componente genitori: solo grazie alla sollevazione dei genitori l’anno scorso si evitò lo smembramento del settimo circolo che costrinsero la Regione al passo indietro; adesso poi si parla della cancellazione del dodicesimo circolo, istituito solo l’anno scorso.

“La scuola è una parte vitale della città – conclude la consigliera Nicoletta Zuliani -, pare sia considerata solo un dettaglio o un tema che non riguarda in primis la politica. Lavorare insieme alla stesura di un Piano dell'Offerta Formativa Territoriale renderà la città di Latina più forte, più coesa e pronta a vincere le sfide che attendono i  nostri giovani, i cittadini di domani”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimensionamento scolastico, dopo le critiche la proposta della Zuliani

LatinaToday è in caricamento