Erba alta e aule inagibili per 900 alunni della Don Milani: “Amministrazione assente”

L'intervento della dirigente scolastica: bagni chiusi e cancelli di case private che danno sul giardino della scuola, da cui chiunque può accedere al plesso. I bambini non possono usufruire degli spazi esterni

Una problematica già sollevata in passato ma che si ripropone con forza alla luce degli ultimi e ulteriori disagi quella che coinvolge ben 900 alunni della scuola Don Milani, in particolare dei due plessi, di via Cimarosa e di via Cilea.

Uno degli aspetti che maggiormente preoccupa è quello della pericolosità legata all’accesso all’interno della scuola: cancelli di private abitazioni che si aprono sul giardino della scuola dell’infanzia, che permettono a chiunque di introdursi nella scuola.

"Al momento del mio insediamento in Via Cimarosa c’era un cantiere - spiega la dirigente scolastica Laura De Angelis -, ma al momento della consegna delle aule abbiamo trovato i cancelli di private abitazioni che aprono direttamente sul giardino della scuola d’infanzia.
Il 17 settembre ho inviato la prima segnalazione al Comune per chiedere di bloccare i cancelletti in ragione del pericolo che essi rappresentano per l’incolumità dei bambini". Ma, nonostante diversi solleciti, dall’amministrazione nessuna risposta ufficiale.

Ad ottobre, infatti la dirigente si è vista costretta a disporre la chiusura del giardino. Pur avendo un bello spazio a disposizione, i bambini di via Cimarosa sono costretti a effettuare tutta l’attività didattica all’interno del plesso scolastico. Da notizie informali sembra che il Comune abbia finalmente dichiarato abusivi quei cancelli chiedendo ai proprietari di risolvere il problema. Ma di ufficiale ancora la dirigente non ha ricevuto nulla. Un anno scolastico sembra passato inutilmente per il Comune.

Considerata però la presenza di erbacce nel giardino, diventa impraticabile qualsiasi tipo di soluzione. Tra i due plessi parliamo di oltre 900 alunni coinvolti, con genitori, professori e la dirigente stessa esausta di lottare contro un muro di gomma da parte delle istituzioni che dovrebbero garantire sicurezza e istruzione ai ragazzi e bambini.

erba_alta_scuola_via_cimarosa_1-2 erba_alta_scuola_via_cimarosa_3-2  erba_alta_scuola_via_cimarosa_2-2

La situazione del plesso di via Cilea, infatti, non è certo migliore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E ancora, nei due plessi emergono anche altre problematiche sotto il profilo strutturale: aule e bagni chiusi da mesi per inagibilità. Dopo i temporali che allagarono la città nel novembre 2014 i vigili del fuoco, chiamati dalla De Angelis per via di un forte accumulo di acqua nella zona dove sono le aule delle scuole medie, constatarono l’inagibilità di alcune di esse chiudendone sei insieme a una rampa. A oggi una è stata sistemata mentre cinque aule rimangono chiuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento