Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca Prampolini / Via Volturno

Disordini prima della partita, arrestati i 4 tifosi del Latina

I supporter pontini avevano tirato fumogeni e pietre sugli spalti che ospitavano i tifosi della Paganese. In arrivo per loro anche il Daspo

Sono stati tutti arrestati e verranno giudicati con il rito direttissimo i 4 tifosi del Latina fermati ieri perchè accusati di essersi resi protagonisti dei tafferugli prima del fischio d’inizio di Latina-Paganese, partita valevole per la Prima Divisione di Lega Pro e disputata ieri al Francioni ((finita poi con la vittoria dei padroni di casa per 4 a 0).

La tempestiva attività investigativa svolta dagli uomini della Squadra tifoserie della Digos già nel pomeriggio di ieri aveva permesso di identificare e fermare i quattro tifosi del Latina sorpresi a lanciare fumogeni e pietre verso gli spalti occupati dai tifosi campani. 

LA RICOSTRUZIONE DELLA POLIZIA – Circa una cinquantina di tifosi della Paganese, tutti tesserati e con regolare biglietto, sono giunti, a bordo di un pullman, presso lo stadio del Latina ieri pomeriggio intorno alle 14.50. Qualche minuto dopo, non appena i sostenitori campani avevano preso posto sugli spalti, un gruppetto di  9 o 10 tifosi del Latina, alcuni dei quali con il volto travisato, dall’esterno dell’impianto – dalla parte di via Volturno dove da questo campionato vengono fatti uscire gli ospiti -, con un’azione repentina durata qualche decina di secondi, si sono avvicinati al cancello del settore lanciando, all’indirizzo dei tifosi avversari, delle pietre e circa 4 o 5 fumogeni, alcuni dei quali hanno raggiunto le gradinate. Un tifoso della Paganese è rimasto colpito alla testa da un fumogeno, senza però riportare ferite o contusioni, anche se è stato comunque sottoposto alle cure del personale del 118. Solo l’intervento del personale in servizio di Ordine Pubblico e dei Reparti di Rinforzo ha permesso di scongiurare lo scontro fra le due tifoserie; a questo punto i  sostenitori del Latina che avevano compiuto il gesto si sono dileguati mentre sugli spalti ospiti in breve è tornata la calma.

LE INDAGINI – Da quel momento è iniziata un’attività investigativa da parte della Squadra tifoserie della Digos, che tramite la visione dei filmati delle telecamere poste sulla recinzione dell’uscita di via Volturno, ha permesso di riconoscere alcuni dei responsabili, rintracciati poi sugli spalti della Curva del Latina. Proprio durante la partita, infatti, gli operatori della Squadra Tifoseria hanno prelevato gli ultras e li hanno condotti  in Questura, dove sono stati tratti in arresto in flagranza per aver compiuto atti di violenza in occasione di manifestazione sportiva con lancio di fumogeni ed altri oggetti contundenti. 

GLI ARRESTATI – I quattro arrestati sono tutti residenti a Latina; tra di loro vi è anche un pregiudicato di 44 anni già noto per reati contro la persona ed il patrimonio, due 18enne e un 35enne tutti e tre incensurati. I quattro saranno giudicati con il rito direttissimo; nei loro confronti il questore di Latina, Alberto Intini, emetterà un provvedimento di Divieto di Accesso alle Manifestazioni Sportive, di diversa intensità e durata a seconda dell’accertamento delle responsabilità individuali. Sono in corso ulteriori indagini al fine di addivenire all’identificazione di tutti gli altri partecipanti al lancio dei fumogeni.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disordini prima della partita, arrestati i 4 tifosi del Latina

LatinaToday è in caricamento