Affonda motopeschereccio a Terracina: disperso un uomo. Salvato un giovane

Le ricerche del 63enne coordinate dalla Guardia Costiera; richiesto anche l'intervento del Nucleo Operatori Subacquei e dei sommozzatori dei Vigili del fuoco

E’ scattato l’allarme questa mattina a Terracina per un motopeschereccio affondato in mare. Dalle informazioni a disposizione un uomo è stato tratto in salvo mentre il secondo al momento risulta ancora disperso. Le ricerche, che da quanto si apprende al momento si concentrano nello specchio d’acqua a 4-5 miglia dalla costa al confine tra Terracina e Sperlonga, sono coordinate dalla Capitaneria di Porto. 

L’allarme

L’allarme è scattato questa mattina alle 8 quando il trasmettitore di localizzazione (Epirb) del motopeschereccio Claudio Padre di Terracina ha segnalato una situazione di emergenza. Subito per i soccorsi è stata inviata la motovedetta della Guardia Costiera di Terracina; sono poi stati dirottati sul posto anche altri tre motopescherecci  (Piramide, Silverio Padre e Maria Sorella II) in ausilio alle ricerche.

I soccorsi

A circa un miglio e mezzo a largo del litorale di Fondi, è stato subito notato un naufrago, un 23enne di Terracina, che caduto in mare si sbracciava per attirare l’attenzione dei soccorritori. Una volta tatto in salvo il ragazzo ha riferito alla Guardia Costiera che il motopesca era affondato, portandosi con sé il secondo membro di equipaggio, un 63enne di Terracina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una seconda motovedetta della Guardia Costiera è stata inviata per collaborare alle attività di soccorso ed accertare l’eventuale presenza in mare del secondo naufrago. In zona anche un elicottero della Guardia di Finanza. La Guardia Costiera ha ora richiesto l’intervento del 2° Nucleo Operatori Subacquei della Guardia Costiera di Napoli e dei sommozzatori dei Vigili del fuoco di Latina, con l’auspicio che le condizioni del mare, attualmente molto mosso consentano di effettuare l’immersione. 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

Torna su
LatinaToday è in caricamento