rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Sperlonga

Restituito al Comune di Sperlonga il terreno in località Bazzano

Il Nipaf ha eseguito il provvedimento della Cassazione. II sequestro era stato disposto nel 2011 per un esposto relativo all’esproprio

Ieri mattina gli agenti del Nipaf hanno riconsegnato al Comune di Sperlonga il terreno in località Bazzano, al centro di una complessa vicenda giudiziaria.

Il dissequestro è stato disposto dalla Corte Di Cassazione con un provvedimento emanato il 30 maggio che ordinava l’immediata esecuzione della sentenza della seconda sezione penale. Accogliendo il ricorso dell’avvocato Corrado De Simone, era stato annullato il provvedimento di sequestro preventivo firmato dal gip di Latina nell’agosto del 2011, disponendo la restituzione del terreno al Comune.  

La vicenda era partita da un esposto in Procura presentato dal proprietario del terreno, che aveva ritenuto l’esproprio un atto inammissibile a livello procedurale. Il tutto riguarda la realizzazione sulla strada regionale Flacca di un sottopasso lungo il quale il Comune aveva programmato la realizzazione di un parcheggio da 250 posti auto, con l’intenzione di decongestionare il traffico dell’area compresa tra le gallerie di Tiberio e di Capovento.

La conclusione vede ad oggi il Comune riprendere possesso di quell’area, 348 mq di terreno, a cui la Forestale aveva apposto i sigilli. Intanto, come già annunciato dai legali, l’amministrazione si attiverà per  ottenere l’archiviazione del procedimento penale. La vicenda, infatti, aveva portato all’iscrizione nel registro degli indagati di tre persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restituito al Comune di Sperlonga il terreno in località Bazzano

LatinaToday è in caricamento