Veto Majorana, Lega Nazionale Difesa del Cane: "Una discriminazione"

Dopo la vicenda che ha fatto molto discutere, l'intervento del presidente dell'ente: "Un dirigente dovrebbe occuparsi della serenità degli alunni e svolgere una funzione educativa "

La vicenda si è conclusa positivamente per la 17enne ipovedente di Latina a cui la preside del Majorana aveva vietato di entrare in classe con il cane guida. Da qualche giorno, infatti, la ragazza frequenta regolarmente il liceo scientifico Grassi di Latina.

Eppure il caso sembra non essersi concluso; lunga è ancora la scia di polemiche che ha lasciato alle sue spalle. Le telecamere di Striscia La Notizia sono tornate nell’istituto di via Sezze per essere poi cacciate a malo modo dalla stessa dirigente scolastica; e ora a parlare è la Lega Nazionale per la Difesa del Cane che esprime profonda solidarietà e sostegno alla studentessa.  

"Si tratta di un episodio gravissimo che non solo viola le più elementari regole del vivere civile ma anche la legge che tutela i non vedenti ed i loro fedeli compagni di vita – si legge in una nota della Lega Nazionale.

“Un dirigente scolastico – afferma Laura Rossi Presidente della Lega Nazionale per la Difesa del Cane – dovrebbe preoccuparsi della serenità dei suoi alunni e svolgere una funzione educativa non dando adito lei per prima ad atteggiamenti discriminatori”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Gian Luca Scagliotti, Responsabile ufficio Legale Lega Nazionale: “Tali gravi atti sono punibili non solo con una multa (fino a 2.500 euro) ma anche con una legge che tutela i disabili da ogni discriminazione (legge 67 del 1 marzo 2006). Il cane guida per disabile visivo – conclude l'avvocato - è tutelato da una legge che risale al lontano 14 febbraio del 1974, la n. 37 che prevede l’accesso gratuito ovunque al cane guida che accompagna il disabile visivo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma ora finalmente la giovane studentessa sembra aver trovato nuovamente la serenità dopo la calorosa accoglienza che le hanno riservato gli studenti del liceo Grassi di Latina, la sua nuova scuola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

Torna su
LatinaToday è in caricamento