Cronaca

L'appello: "Non portiamo via la dogana dalla città di Latina"

I locali della Sezione Operativa territoriale sono sotto sfratto, l'appello del segretario Uilpa Dogane Lazio e Abruzzo, Virgilio Tisba, per trovare soluzioni logistiche adeguate

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

"Il Direttore Interregionale delle Dogane per il Lazio e l'Abruzzo, ingegner Roberta de Robertis, nell'ultima riunione avutasi il 31 luglio 2013 con le Organizzazioni sindacali ha comunicato che i locali della Sezione Operativa territoriale delle Dogane di Latina sono sotto sfratto, e pertanto c'è la necessità di reperire un altro immobile di circa 700 metri quadrati, anche da ristrutturare con costi a carico dell'Agenzia delle Dogane, che possa recepire l'organico di 36 persone.

In considerazione della rilevanza che tale realtà doganale ha sulle attività economiche della zona e visto il ruolo di presidio alla regolarità delle operazioni per tutta la zona di Latina e provincia nell'ambito del vasto territorio di competenza dell'Ufficio delle Dogane di Gaeta, la Uil Pubblica Amministrazione Lazio e Abruzzo ha rivolto un appello a tutte le autorità della città e della provincia di Latina e della regione Lazio, affinchè si facciano anche loro carico del problema e si attivino per proporre delle soluzioni logistiche adeguate anche in termini di spending-review per il mantenimento di tale presidio, non consentendo che in un momento così difficile per l'intera economia nazionale, l'apparato industriale e commerciale del territorio, già martoriato dalla crisi economica, possa subire l'ulteriore disagio derivante dalla possibile perdita della sezione doganale di Latina".

Così in una nota il segretario Uilpa Dogane Lazio e Abruzzo, Virgilio Tisba

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello: "Non portiamo via la dogana dalla città di Latina"

LatinaToday è in caricamento