menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Don’t touch, chiesti 14 anni per Cha Cha e 5 per Tuma. Sentenza tra pochi giorni

Ieri la requisitoria dei pm che in totale hanno formulato 11 richieste di condanna per 70 anni di carcere. Il processo è agli sgoccioli

Si è tenuta ieri una delle udienze principali del processo Don’t touch scaturito da una maxi operazione della squadra mobile contro quella che l’accusa considera una vera e propria associazione per delinquere.

Dopo il processo in abbreviato, che ha visto le prime condanne, sta per concludersi anche quello davanti ai giudici del collegio penale. Nella requisitoria di ieri, durata circa tre ore, i pm Luigia Spinelli e Claudio De Lazzaro hanno delineato le caratteristiche di quello che ritengono un gruppo criminale organizzato dedito a usura, estorsioni, spaccio e altro.

Capo indiscusso sarebbe Costantino Di Silvio detto Cha Cha per il quale sono stati chiesti 14 anni di reclusione, 10 anni per Angelo Morelli e Davide Giordani, 7 anni per Ionut Necula, 6 anni per il carabiniere Fabio Di Lorenzo, 5 anni per Gianluca Tuma, 5 anni e otto mesi per Alexander Prendi. 4 anni per Alejandro Bortolin e Riccardo Pasini. Tre anni per Dario Gabrielli e Adrian Costache, chiesta l’assoluzione per Fabrizio Marchetto.

La parola passerà alla difese il 21 e il 23 giugno, per il 24 è prevista la sentenza. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento