Truffa e sostituzione di persona, arrestata a Lenola dalla Guardia di Finanza

Una donna di 45 anni, residente ad Ardea, è stata rintracciata nel sud pontino. Era destinataria di un provvedimento di carcerazione perché condannata a due anni di reclusione per alcuni reati commessi nel 2010 in provincia di Roma

Era destinataria di un provvedimento di esecuzione di carcerazione emesso dalla Procura di Velletri, perché nel 2014 era stata condannata con sentenza definitiva a due anni di reclusione e al pagamento di una multa di 1600 euro, in quanto colpevole di truffa e sostituzione di persona, reati commessi nel 2010 nella zona di Tor San Lorenzo, in provincia di Roma.

La donna, S. F., 45 anni, residente ad Ardea ma di origini sarde, è stata fermata e arrestata dai finanzieri del Nucleo mobile del Gruppo di Formia al termine di un’articolata operazione di monitoraggio. La donna è stata fermata nella zona di Lenola, in località Passignano.

Il provvedimento di carcerazione non le era mai stato notificato perché la donna, irreperibile, viveva con un suo conoscente a Lenola. Accompagnata presso la caserma della Guardia di finanza di Formia per i rilievi di rito, è stata poi trasferita presso la sezione femminile del carcere di Rebibbia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 236 nuovi casi in provincia e altre quattro vittime del covid da Latina e Fondi

  • Coronavirus Latina: ancora 260 nuovi casi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus Latina: la curva non scende, 244 nuovi casi in provincia. Altri 3 decessi

  • Coronavirus Latina: si impenna ancora la curva, 274 i nuovi casi. Altri 6 decessi

  • Coronavirus, racconto dal reparto dei pazienti gravi: "Covid contagiosissimo e pericoloso. L'età si abbassa"

  • Coronavirus Latina: la curva dei contagi non si piega, altri 257 in provincia. Tre i decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento