Il Comune non le concede il sussidio, donna dà in escandescenza negli uffici

L'episodio è avvenuto nel pomeriggio di ieri. Una 53enne è stata arrestata dai carabinieri che erano intervenuti su segnalazione degli impiegati. I reati sono danneggiamento e interruzione di pubblico servizio

Una donna di 53 anni di Minturno è stata arrestata dai carabinieri della stazione locale per danneggiamento e interruzione di pubblico servizio. L’episodio è avvenuto nel pomeriggio di ieri. La donna si era recata presso gli uffici del Comune di Minturno e, appena appreso che le era stata negata la concessione di un sussidio già chiesto in precedenza, è andata in escandescenze. Ha cominciato ad inveire contro gli impiegati e ha lanciato una sedia contro la porta dell’ufficio danneggiandola.

La 53enne è stata bloccata solo grazie all’intervento dei militari, allertati proprio dagli impiegati. L’arrestata è stata quindi accompagnata presso la sua abitazione dove si trova agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicata con rito direttissimo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina, altri 231 contagi. Ma non c'è alcun decesso nelle ultime 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento