rotate-mobile
Cronaca Centro / Corso della Repubblica

Doppia rissa, si picchiano davanti la Questura: quattro arresti

Prima le botte davanti la chiesa Santa Maria Goretti, poi si incontrano in Questura e scoppia di nuovo la rissa. In manette quattro noti pregiudicati

Si erano picchiati questa mattina per strada, a sedare gli animi erano intervenuti gli agenti della volante. In tarda mattina, però, si sono incontrati davanti la Questura, dove erano andati per sporgere denuncia, ed è scoppiato il secondo tempo della rissa.

Agli agenti della mobile hanno riferito che alla base di tutto ci sarebbe l'incendio di un'auto che due dei protagonisti attribuiscono agli altri, ma per ora non ci sono elementi che supportano questa versione. Agli atti, non risultano, per ora, interventi di ieri per rogo di auto. Resta quindi un'ipotesi da accertare, sulla quale stanno lavorando gli agenti della mobile.

Tutto è iniziato questa mattina quando si sono incontrati davanti la chiesa di Santa Maria Goretti: ne è scaturito un litigio che ha reso necessario l'intervento di due pattuglie della volante. 

In tarda mattina però, da una parte Angelo S., 35 anni e il fratello Alessandro, 30 anni, dall'altra Renato C., 44 anni e il nipote Domenico, 29 si sono incontrati in corso della Repubblica, proprio davanti la questura, dove la coniuge di uno di loro si era recata per sporgere denuncia. Sui motivi il presunto incendio che questi ultimi attribuiscono ai due fratelli. 

Ne è scaturita una seconda lite sulla quale sono intervenuti gli agenti della terza sezione della squadra mobile che hanno eseguito i quattro arresti. Sui fatti ha lavorato il sostituto procuratore Giuseppe Miliano, verranno giudicati domani mattina per direttissima. Hanno diversi precedenti alle spalle per svariati reati, porto abusivo d'arma, minacce, estorsione, droga. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia rissa, si picchiano davanti la Questura: quattro arresti

LatinaToday è in caricamento