Cronaca

Lotta ai tumori, varo del Dragon Boat della Lilt a Sabaudia

L’appuntamento il 22 giugno. Il Dragon Boat, destinato alle donne operate al seno, è in grado di conciliare la riabilitazione fisica con il reinserimento sociale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

L’APPUNTAMENTO - Sabato 22 giugno, presso l’Aea Circolo canottieri di Sabaudia il varo del Dragon Boat dell’associazione LILT – Lega italiana per la lotta contro i tumori. L’iniziativa è promossa dal Gruppo Donna Più Latina che porta avanti questo progetto dal 2010 e ha conquistato più volte il titolo di Campione di Italia del Gruppo Donne in Rosa Federazione Italiana Dragon Boat.

IL FINANZIAMENTO - L’ex Assessore alle Politiche Sociali e Famiglia della Regione Lazio, l'onorevole Aldo Forte ha assegnato all’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Latina,Patrizia Fanti, un contributo di 10.000 euro per finanziare l’acquisto del Dragon Boat della LILT che permette a 50 donne operate al seno di seguire percorsi di riabilitazione. Al progetto hanno contribuito anche la Provincia di Latina con un contributo di 8.000 euro e l’Avis con l’acquisto dei salvagente.

COS’È IL DRAGON BOAT IN ROSA - Il Dragon Boat è in grado di conciliare la riabilitazione fisica con il reinserimento sociale. Svolgere l’attività fisica di canoa/dragone, infatti, facilita il drenaggio linfatico per le donne operate di tumore al seno. E, il contesto ludico, consente alle donne di superare il trauma dell’operazione al seno. La valenza terapeutica del Dragon Boat è stata approfondita nel 1996 dal dottor Don McKenzie, specializzato in medicina sportiva e fisiologia dell’allenamento all’università British Columbia di Vancouver Canada, quando chiese ad un gruppo di 24 donne tutte sopravvissute al tumore al seno, di far parte di un progetto sperimentale di allenamento in palestra seguito da allenamento su Dragon Boat in preparazione dell’edizione 1996 del Festival Mondiale di Dragon Boat. L’obiettivo era ambizioso: dimostrare che lo sforzo fisico aiutava la riabilitazione a seguito dell’operazione.

GRUPPO DONNA PIÙ LILT LATINA - Il Gruppo Donna Più della LILT di Latina capeggiato dalla fisioterapista Dott.ssa Anna Maria De Cave, ha iniziato il suo percorso nel febbraio del 2010, seguito da un team di professionisti volontari della LILT e del Circolo dei Canottieri di Sabaudia. Nel corso degli anni ha svolto diverse attività di supporto ed integrative per le quali si registrano un totale di 5047 prestazioni annue di cui: 3720 attività motoria in palestra; 262 attività di linfodrenaggio; 205 attività di massoterapia; 860 attività di Dragon Boat presso il lago di Sabaudia. Il gruppo Donna Più ha inoltre conquistato più volte il titolo di Campione di Italia del Gruppo Donne in Rosa Federazione Italiana Dragon Boat. Grazie all’acquisto dell' imbarcazione “Dragon Boat” si è completato in modo efficace ed efficiente un percorso riabilitativo in corso presso la sede LILT di Latina e indirizzato a circa 50 donne attualmente in cura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta ai tumori, varo del Dragon Boat della Lilt a Sabaudia

LatinaToday è in caricamento