Emergenza clochard e sicurezza in estate: Comune di Formia a lavoro

Nell'incontro con le forze dell'ordine delineati affrontate il problema dell'ordine pubblico nella stagione estiva e la delicata questione dei clochard dopo le numerose segnalazioni dei cittadini

Sono due le questioni affrontate ieri nell’incontro che il sindaco di Formia, Sandro Bartolomeo, ha tenuto con i rappresentanti delle forze dell’ordine: l’emergenza clochard e l’ordine pubblico e la sicurezza durante il periodo estivo.

Durate il faccia a faccia con polizia, carabinieri, guardia di finanza, vigili del fuoco e polizia provinciale, sono state delineate le linee d’intervento per fronteggiare le criticità della stagione estiva.

Ma è stato inoltre affrontato il problema delle presenze abusive, dai clochard che stazionano davanti ai negozi del centro ai rom che pernottano nella zona della darsena La Quercia. Per quanto riguarda le modalità di comportamento, definite, gli interventi saranno limitati ad “episodi ritenuti poco consoni con la sicurezza e il decoro pubblico”.

Parallelamente, prosegue il lavoro dei servizi sociali per valutare soluzioni umanitarie che, nel rispetto della dignità delle persone, contribuiscano a prevenire situazioni di criticità e contrasto con la cittadinanza.

Proprio nei giorni scorsi, il sindaco Bartolomeo, era intervenuto in merito alla questione dei senzatetto, soprattutto in seguito alle numerose segnalazioni che erano giunte in Comune dai cittadini, commercianti e dai genitori dei bambini dell’asilo nido La Quercia. “Siamo consapevoli della serietà e gravità del problema e ci siamo già attivati per risolverlo in un quadro di rispetto per la dignità delle persone – aveva dichiarato -. D’intesa con le forze dell’ordine e la Polizia Municipale, valutiamo soluzioni che siano rispettose per la dignità delle persone coinvolte. Invito tutti alla tolleranza – conclude Bartolomeo -. Troveremo una soluzione utile ma anche civile, degna di una città solidale e moderna come Formia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Esistono tre problematiche – aveva spiegato l’assessore ai Servizi Sociali Eliana Talamas - che richiedono tipologie diverse di intervento. Da un lato i senzatetto che sostano fuori dai negozi. Dall’altra i rom sotto al nido La Quercia. La terza riguarda i cani che accompagnano i clochard.  Il primo passo è stato effettuare un censimento delle persone coinvolte per avere i numeri precisi sull’intervento da programmare. Il tavolo con Caritas e Asl resta aperto per definire un piano operativo complessivo. Quanto ai cani dei senzatetto – conclude l’assessore -, provvederemo a vaccinarli d’intesa con Asl e associazioni animaliste”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus Latina: i contagi non si fermano, 84 casi in più in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, nuovo picco di contagi: sono 75 in provincia, 22 solo a Latina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento