Cronaca

“Ambulanze ferme e centinaia di accessi”: è emergenza nei pronto soccorso

L'allarme per quanto accade nei pronto soccorso dell'intera regione del segretario della Cgil Fp di Roma e Lazio, Natale Di Cola: "Sette oggi quelli con oltre 100 accessi", compreso quello del Goretti di Latina

Ambulanze ferme, accessi alle stelle e lunghe attese: questa la situazione di emergenza dei pronto soccorso dell’intera regione raccontata dal segretario della Cgil Fp di Roma e Lazio, Natale Di Cola.

"È sempre emergenza nei pronto soccorso del Lazio, dopo la nostra denuncia delle settimane scorse rimane ancora critica la situazione e, anzi, alle 13 sembra quasi fuori controllo: 33 ambulanze ferme e 7 pronti soccorso con oltre 100 accessi” denuncia il sindacalista all'agenzia Dire.

Situazione difficile, come spesso accade anche nel nosocomio del capoluogo pontino. "Sono sette i pronto soccorso con oltre 100 accessi – prosegue Di Cola -, alcuni, come il Policlinico Umberto I, hanno superato i 150 pazienti, e le cose non vanno meglio al Pertini, al Sant'Eugenio, al San Camillo, al Santa Maria Goretti di Latina e al policlinico di Tor Vergata- ha aggiunto-.

Stupisce che la Regione ma soprattutto le singole direzioni sanitarie non abbiamo convocato le organizzazioni sindacali per trovare soluzioni e affrontare l'emergenza un atteggiamento incomprensibile che penalizza i lavoratori e i cittadini".

"Noi non assisteremo immobili al caos e nelle prossime ore metteremo in atto tutte le iniziative per tutelare i lavoratori e i cittadini" annuncia in conclusione il sindacalista.



 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ambulanze ferme e centinaia di accessi”: è emergenza nei pronto soccorso

LatinaToday è in caricamento