Cronaca

Emergenza rifiuti, Sarubbo (Pd): “Gestione disastrosa della destra”

Il consigliere: "Una gestione senza alcuna cultura ambientale e subalterna ai poteri forti di Roma. Manifesteremo in ogni modo contro il conferimento a Latina dei rifiuti della capitale"

È sicuramente l’argomento del momento, quello che ha fatto andare su tutte le furie cittadini e non solo. Parliamo della questione rifiuti e del rischio che quelli della provincia di Roma – come proposto dal ministro all’Ambiente Clini – possano essere dirottati nelle altre province del Lazio, e quindi anche a Latina.

Ma quello dei rifiuti è sempre stato un tema che ha fatto discutere, anche e soprattutto nella provincia pontina. “Sono il regalo della destra” ha dichiarato ieri il candidato alla presidenza della Regione Lazio per il centrosinistra, Nicola Zingaretti, in visita al Villaggio della Legalità dopo il recente attentato incendiario.

Oggi gli fa eco anche il consigliere comunale del Pd di Latina, Omar Sarubbo secondo il quale “l’ipotesi che i rifiuti romani vengano conferiti a Borgo Montello è solo l’ultimo danno provocato da un centrodestra ormai alla frutta”.

“Quanto accade è il fallimento definitivo della filiera di governo del centrodestra e il risultato di una storica assenza di sensibilità ambientale tipica di certa destra. La gestione del sistema dei rifiuti di Alemanno è stata disastrosa – afferma Sarubbo -, la Polverini è rimasta per due anni in finestra a guardare perché troppo impegnata ad assecondare la fame di potere dei partiti che la sostenevano, troppo impegnata a chiudere gli ospedali come ha fatto giustamente notare Nicola Zingaretti ieri durante la visita al villaggio della Legalità di Borgo Sabotino”.

Non si arriverà mai alla chiusura delle discariche se non si promuove una raccolta differenziata integrale e se non si individuano i siti dove realizzare impianti di trattamento e selezione- rincara il consigliere del Partito democratico -. Lo sanno tutti tranne Di Giorgi, Cusani e chi li sostiene”.

Per Sarubbo, “la subalternità ai poteri forti romani è un altro tratto distintivo di questo centrodestra che non ha mai avuto una posizione univoca e chiara rispetto a come e dove devono essere smaltiti i rifiuti. Negli scorsi anni questi amministratori sono stati troppo impegnati ad immaginare una chiusura provinciale del ciclo dei rifiuti e a bramare la realizzazione di un inceneritore a Latina per alimentare l’affare economico dello smaltimento. Se oggi non esiste un inceneritore a Borgo Montello è merito del governo Marrazzo che portò il Lazio fuori dalla gestione commissariale di emergenza redigendo linee guida che hanno escluso la realizzazione di impianti nella nostra provincia”.

“Aldilà delle chiare responsabilità della Polverini, di Alemanno e di tutto il centrodestra locale – conclude Sarubbo - noi faremo la nostra parte nei prossimi giorni per manifestare in ogni modo il nostro dissenso al conferimento dei rifiuti romani a Montello e lo faremo con chiunque voglia sostenere questa battaglia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza rifiuti, Sarubbo (Pd): “Gestione disastrosa della destra”

LatinaToday è in caricamento