Cronaca Latina Lido

Erosione, sopralluogo dei tecnici al lido: Comune illustra gli interventi

L'assessore Cirilli ha spiegato quali saranno i passi seguiti dal Comune che si muoverà su un doppio fronte: interventi nell'immediato per arginare l'emergenza per poi entrare in progetto più articolato della Regione

Sopralluogo questa mattina al Lido di Latina da parte dell’amministrazione comunale, nella persona dell’assessore all’Ambiente Fabrizio Cirilli, insieme ai tecnici regionali per valutare il reale stato dell’erosione sul litorale del capoluogo pontino.

Assessore Cirilli che, terminata l’ispezione necessaria dopo che le mareggiate degli ultimi giorni hanno creato una situazione allarmante sulle coste, ha voluto spiegare quelli che saranno gli interventi del Comune, anche a braccetto con la Regione.

“La situazione al litorale di Latina è una situazione complicata – ha spiegato Cirilli – dal momento che si incastrano due diverse componenti derivate dalla straordinaria erosione di questi giorni causata da mareggiate di proporzioni sconosciute alla nostra provincia, ma anche da cose non fatte nel passato che trascinate nel corso del tempo hanno portato all’emergenza.

Ora, non è tempo di fare polemica ma è il momento di capire e prendere atto che le cose fatte con urgenza e senza un ragionamento per problemi come quello dell’erosione non servono a niente se non a creare maggior danno”.

Il Comune da questo punto di vista ha deciso di muoversi su un doppio fronte: da un lato completare l’intervento iniziato a giugno che consiste nell’aumentare le quantità di sabbia e sistemare i pennelli già realizzati, per poi inserirsi contemporaneamente in un progetto più articolato e definitivo della Regione che non si riduca a soli interventi tampone.

Un approccio questo per l’assessore all’Ambiente “ragionato” che permetterà così di non ritrovarsi in un futuro in una situazione di emergenza come l’attuale.

Nell’immediato quindi – già a partire dai prossimi giorni - si prevede di riprendere l’intervento iniziato a giugno che consiste “nel sistemare i pennelli e le opere rigide che stavano creando danno perché scollate dal litorale, e nell’aumentare e posizionare la sabbia nell’arco dell’inverno in modo tale da creare da un lato un argine alle prossime mareggiate e dall’altro far sì che nel momento stesso in cui le mareggiate vadano ad intaccare la sabbia la trascinano in modo da evitarne lo sperpero”.

Questo tipo di intervento ha dunque anche l’obiettivo prendere il tempo necessario – circa un anno – per poter, come spiega Cirilli, “contestualmente e contemporaneamente entrare in quel programma più articolato della Regione, che mi preme sottolineare fino a questo momento ha manifestato massima apertura difronte alla problematica e alle nostre richieste; progetto che prevedrà di risistemare quella linea di riva che era presente nel 2005 e consentirci di poterla poi mantenere con un immissione costante di sabbia ogni anno”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Erosione, sopralluogo dei tecnici al lido: Comune illustra gli interventi

LatinaToday è in caricamento