Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Sezze

Escursionista disperso sui monti Lepini, ritrovato grazie al Gps

Era uscito per una passeggiata da Sezze verso la Semprevisa, ma durante il rientro si è perso; ritrovato dai soccorritori grazie al Gps che aveva con sé con cui ha fornito le esatte coordinate della sua posizione

Salvato dall’apparecchio Gps che aveva con sé. Nella serata di ieri gli uomini del Soccorso Alpino e Speleologico Lazio sono intervenuti a Sezze dopo la richiesta di aiuto da parte di un escursionista che si era perso sui Monti Lepini: soccorritori che grazie alle coordinate fornite dall’uomo sulla sua posizione sono riusciti presto a rintracciarlo e a metterlo in salvo.

L’escursionista, R. F. di 47 anni era partito da Sezze nel pomeriggio per una passeggiata verso il monte Semprevisa contando di tornare all’auto entro il tramonto. Ma lungo la via del ritorno l’oscurità ha complicato le cose, facendogli perdere l’orientamento. Dopo alcuni tentativi di riportarsi sul sentiero corretto, resi difficili anche dalla nebbia, l’uomo ha deciso di chiamare il CNSAS.

Una squadra di cinque tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico Lazio lo ha raggiunto alle 22, in un’area boschiva particolarmente impervia della Valle Naforte. Un contributo prezioso alla velocità d’intervento è stata data proprio dall’apparecchio Gps dedicato al trekking, che l’uomo aveva con sé e con il quale è stato in grado di fornire ai soccorritori le esatte coordinate della sua posizione.

Intercettato, il 47enne è stato riportato sul sentiero corretto e accompagnato fino al parcheggio dove aveva lasciato l’auto. L’operazione si è conclusa alle 23.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escursionista disperso sui monti Lepini, ritrovato grazie al Gps

LatinaToday è in caricamento