Testimone dei giorni dell’Esodo Cisternese, dopo 73 anni torna nelle Grotte Caetani

Inaspettata e commovente visita questa mattina della signora Milvia Biolcati che nelle grotte di Palazzo Caetani trovò rifugio dai bombardamenti quando era solo una bambina

Proprio lì trovò rifugio dai bombardamenti quando era solo una bambina e oggi, a distanza di 73 anni anni, la signora Milvia Biolcati è tornata nelle grotte di Palazzo Caetani. 

L'naspettata e commovente visita questa mattina a Cisterna. In gita a Roma con la giovane nipote, la signora Milvia (attualmente residente a Bologna) ha voluto fare una tappa nella cittadina dove è nata 82 anni fa e dove ha vissuto fino ai tragici giorni dell’esodo cisternese. 

Non ci tornava d’allora, da quel 19 marzo 1944 quando i tedeschi ordinarono lo sfollamento di un centro abitato completamente raso al suolo dai bombardamenti anglo-americani. Per sfuggire alle bombe, Milvia con la sua famiglia e gran parte della popolazione cisternese, si rifugiò per settimane nelle buie grotte sottostanti Palazzo Caetani. 

Un’esperienza tragica che ha rievocato lucidamente questa mattina durante una visita straordinaria organizzata apposta per lei. Una preziosa testimonianza diretta di quei mesi del ’44 che rappresentano una delle pagine più drammatiche della storia della nostra città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad accogliere l’anziana ma energica signora, ci ha pensato l’assessore Claudio Chinatti che l’ha invitata a nome dell’amministrazione comunale a partecipare alla prossima celebrazione del 73esimo anniversario dell’Esodo Cisternese. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • Operazione Dirty Glass: chi è Natan Altomare, "soggetto scaltro e pericoloso"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento