rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Esplosione in una fabbrica a Lamezia, morti due operai di Latina

La tragedia in un'azienda che produce oli combustibili a San Pietro Lametino. Due le vittime, due operai di 32 anni. Un terzo lavoratore è rimasto ferito

Sono due giovani di Latina gli operai rimasti uccisi nell’esplosione di un silo in un'industria per la trasformazione di oli combustibili a Lamezia Terme in provincia di Catanzaro.

Il tragico incidente si è verificato nel pomeriggio di oggi all’interno dello stabilimento di San Pietro Lametino della Ilsap Biopro, un'azienda che produce oli raffinati, biomasse, glicerina e biodiesel con sede legale a Latina - mentre quella operativa è a Lamezia Terme -. Sul posto sono immediatamente intervenuti, oltre alle forze dell'ordine, i vigili del fuoco, che ora sono a lavoro per accertare la natura di vapori che si sono liberati nell'aria.

Stando alle primissime informazioni a disposizione uno dei due operai rimasti uccisi nell’esplosione è Daniele Gasbarrone e Alessandro Fanella, entrambi 32enni di Latina. Ad aggravare ancora di più il bilancio del drammatico episodio anche il ferimento di un terzo operaio, probabilmente originario della provincia di Siena, che avrebbe riportato ustioni su tutto il corpo.

Nel momento dell'esplosione, secondo le prime notizie raccolte dagli investigatori, nel silo erano in corso lavori di manutenzione. Le due vittime, stando quindi a quanto si è appreso, lavoravano come saldatori e non è escluso fossero impegnati nella stessa manutenzione della cisterna. Una donna che ha assistito all'incidente ha detto di avere sentito uno scoppio e di avere visto una fiammata e qualcosa che volava in aria.

IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE ZINGARETTI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione in una fabbrica a Lamezia, morti due operai di Latina

LatinaToday è in caricamento