rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Fondi

Licenziato estorce 30mila euro all’ex datore, arrestato un fondano

I fatti ad Aquino in provincia di Frosinone. Il 46enne dopo la perdita dell'occupazione si faceva consegnare dal titolare del market gli assegni come illecito corrispettivo del licenziamento

È stato licenziato dal titolare del supermercato dove aveva lavorato per alcuni mesi e lui, in seguito all’interruzione del rapporto di lavoro, ha cominciato a chiedergli dei soldi.

L’episodio si è verificato ad Aquino in provincia di Frosinone ma ha visto protagonista un 46enne residente a Fondi che con le accuse di minacce ed estorsione aggravata è stato arrestato nella sera di sabato dai carabinieri del luogo.

L’uomo, che non aveva digerito la perdita dell’occupazione, si era fatto consegnare dal titolare del market assegni per trentamila euro come illecito corrispettivo del licenziamento.

Per assicurarsi il denaro, secondo quanto accertato dai carabinieri, il 46enne minacciava la sua vittima prospettando l’esplosione dell’esercizio commerciale che sarebbe avvenuta se non avesse ricevuto quanto chiedeva.

Per rafforzare ancora di più la sua posizione si dichiarava molto vicino al clan dei Casalesi presenti nella zona di Fondi.

Tutto fino a sabato sera quando sono intervenuti i militari dell’Arma. L’uomo, in base a quanto è stato ricostruito dai carabinieri, si era recato dal titolare del supermercato per nuove intimidazioni, per poi farsi consegnare mille euro.

Ma a quel punto sono intervenute le forze dell’ordine che lo hanno individuato e bloccato ancora con il denaro estorto all’ex datore di lavoro. Immediate le manette ai suoi polsi e, dopo le formalità di rito, per lui si sono aperte le porte del carcere di Cassino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziato estorce 30mila euro all’ex datore, arrestato un fondano

LatinaToday è in caricamento