rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Estorsione e minacce ad un coetaneo, 27enne arrestato mentre riscuote i soldi

In manette, colto in flagranza proprio nell'atto della ricezione del denaro, il 27enne Cristian Morelli, fratello di uno degli arrestati nell'ambito dell'operazione Don'T Touch. L'estorsione durava da mesi, a suon di minacce e percosse

E’ stato arrestato mentre riscuoteva 500 euro, frutto di un’estorsione ai danni della vittima.

Così è finito in manette in flagranza di reato nel pomeriggio di ieri il giovane 27enne Cristian Morelli, fratello di Angelo, arrestato nell’ottobre scorso nell’ambito dell’indagine Don’t Touch. 

L’operazione della polizia con il 27enne colto in flagranza proprio nell’atto della ricezione del denaro. 

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, l’estorsione durava ormai da mesi nel corso dei quali la vittima, coetanea e conoscente del 27enne, aveva assecondato le richieste di Cristian Morelli consegnandogli denaro per circa 1000 euro e subendo esplicite minacce in pubblico e ripetute percosse. 

L’operazione nel pomeriggio di ieri quando gli investigatori, in abiti civili, nascosti in maniera tale da renderne difficoltosa l’individuazione, nei pressi della Pontina, hanno osservato tutti gli spostamenti ed i movimenti in modo da tutelare il più possibile da violenze la vittima e, non appena è avvenuto lo scambio del danaro, sono intervenuti traendo in arresto il 27enne. 

Il giovane arrestato per estorsione è stato trovato in possesso del denaro, completamente ritrovato; terminate le formalità di rito è stato trasferito nella casa circondariale di via Aspromonte a disposizione dell’autorità giudiziaria. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsione e minacce ad un coetaneo, 27enne arrestato mentre riscuote i soldi

LatinaToday è in caricamento