Cronaca

Evadono dai domiciliari: uno fermato in auto, l'altro va a prendere una birra con un amico

Un 25enne di Latina era a bordo di una macchina senza assicurazione e sottoposta a fermo. A Fondi un 40enne viene fermato alle due di notte spiegando di essere endato a bere qualcosa

Doveva essere a casa, in quanto sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Invece ieri sera, Cristian M., 25 anni di Latina, era tranquillamente in giro in macchina.

A fermarlo, nel corso di un posto di blocco, i carabinieri della stazione di borgo Grappa. Una volta verificata la sua posizione, i militari si sono resi conto che il giovane era evaso dagli arresti domiciliari. Non solo: era alla guida di un’autovettura sottoposta a fermo amministrativo e quindi senza assicurazione.

Ad aggravare il tutto la reazione del giovane che, di fronte alle contestazioni dei carabinieri, ha iniziato ad inveire contro di loro, minacciandoli e aggredendoli verbalmente. Al momento dell’arresto si è anche opposto energicamente.

Ora si trova ristretto nelle camere di sicurezza in attesa di essere giudicato domattina per direttissima.

Stesso copione a Fondi dove D.G.D, 40 anni, sottoposto ai domiciliari per reati di droga è stato fermato dai carabinieri di Sperlonga. Quando i militari lo hanno fermato, ha spiegato di essere andato a prendere una birra con un amico. Questa mattina il processo per direttissima. 

A Scauri, invece, è stato rintracciato dai carabinieri un 42enne napoletano: era destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare: deve scontare due anni e sette mesi per rapina e lesioni. L’uomo si era reso irreperibile dal suo domicilio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evadono dai domiciliari: uno fermato in auto, l'altro va a prendere una birra con un amico

LatinaToday è in caricamento