Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Esce di casa ed evade dai domiciliari, arrestato Carmine Di Silvio

Le manette ai polsi di uno degli esponenti del noto clan attivo nel capoluogo pontino. Misura cautelare in casa anche per un minore responsabile di una rapina da "Acqua e Sapone"

Era ristretto ai domiciliari, ma di restare a casa proprio non voleva saperne e per lui sono scattate le manette. Nella mattinata di ieri Carmine Di Silvio, 21enne elemento di spicco del noto clan Ciarelli-Di Silvio attivo nel capoluogo pontino è stato arrestato perché sorpreso per le vie del centro di Cisterna.

Nei giorni scorsi, infatti, era stato notato in giro dagli uomini del commissariato di Cisterna e della squadra mobile di Latina, evadendo in questo modo la misura cautelare che gli era stata concessa; per questo motivo la Corte d’Appello ha ripristinato la sua detenzione in carcere.

E sempre ieri per un minorenne del capoluogo sono scattati gli arresti domiciliari perché accusato di essere uno dei responsabili della rapina messa a segno lo scorso 26 settembre nell’esercizio commerciale “Acqua e Sapone”.

Per quello stesso colpo era già finito in carcere il 20enne Roberto Toselli in seguito alle investigazioni condotte dalla Questura di Latina. E ieri la polizia ha dato esecuzione alla misura cautelare ai domiciliari emessa dal Tribunale per i Minori di Roma nei confronti del 15enne M. E. che dopo la rapina era stato proprio denunciato come complice di Toselli all’autorità giudiziaria per i Minorenni di Roma che poi ha emesso la misura cautelare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce di casa ed evade dai domiciliari, arrestato Carmine Di Silvio

LatinaToday è in caricamento