menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapinò un giovane alle autolinee, arrestato di nuovo per evasione

Un 18enne egiziano è stato individuato da una pattuglia della Volante mentre si aggirava nel quartiere Nicolosi. Aveva invece l'autorizzazione per allontanarsi dalla casa famiglia solo per recarsi al lavoro

Era stato arrestato a gennaio scorso per una violenta rapina ai danni di un giovane nigeriano commessa nel piazzale delle autolinee. Ibraim Husseiny Mohamed Husseiny, 18 anni di nazionalità egiziana, all'epoca ancora minorenne, era stato sottoposto alla misura cautelare della permanenza in una casa famiglia, con il permesso di allontarsi dalle 7,40 alle 20 di ogni giorno ma esclusivamente per recarsi al lavoro in un autolavaggio. 

Il giovane, che era finito in manette insieme ad altri due connazionali, è stato però notato questa mattina mentre si aggirava nel quartiere Nicolosi insieme ad un altro giovane. Alla vista della pattuglia della Volante i due hanno cercato di fuggire ma sono stati inseguiti e raggiunti. E il 18enne è finito in manette per evasione

A causa della violenta rapina di cui era stato vittima il ragazzo nigeriano aveva riportato ferite e traumi alle ossa del volto, con tanto di ricovero in ospedale e intervento chirurgico. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento